Italia
 

Dal blog di Helen – Il bilinguismo, una palestra per il nostro cervello

3

Helen Doron English è basato su una metodologia unica che insegna l’inglese come una lingua madre, iniziando non appena il bambino è predisposto ad imparare.

Il nostro cervello inizia a crescere a partire dal momento concepimento. Quando un bambino nasce è già naturalmente predisposto per respirare, vedere e in generale svolgere tutte le funzioni vitali di base. Al tempo stesso però ci sono miliardi di cellule cerebrali che non sono ancora connesse, e senza queste connessioni il cervello non può funzionare. Quindi come si creano queste connessioni fondamentali? Attraverso l’esposizione agli stimoli; più stimoli il bambino riceve, maggiori sono le connessioni che vengono attivate. Una volta che le cellule cerebrali sono collegate, rimarranno collegate per sempre, purché queste connessioni siano state create nei primi anni di vita. E’ per questo che sosteniamo che non è mai troppo presto per imparare!

I programmi Helen Doron English iniziano all’età di 3 mesi e continuano fino ai 19 anni. L’apprendimento di una seconda lingua può e anzi dovrebbe iniziare nei primi anni, anche perché così facendo i benefici sono maggiori.

Infatti non solo prima si inizia l’apprendimento più facile è per il bambino acquisire la nuova lingua, ma ci sono tanti effetti positivi ‘secondari’ che derivano dal fatto di essere bilingui.

Per esempio i bambini che imparano due lingue sono capaci di risolvere i problemi in modo creativo. Questo succede perché sono abituati a passare da una lingua all’altra, e ben presto capiscono che le regole grammaticali della prima non valgono per la seconda. Questo processo, denominato ‘switching’, permette ai bambini di capire che non esiste un unico modo di vedere le cose, e li rende capaci di pensare fuori dagli schemi, non solo in ambito linguistico.

 

Per leggere l’articolo completo: http://www.helendoron.com/blog/surprising-reasons-why-bilingualism-builds-better-brains