Italia
 

Un mondo da colorare

colouring

Prova per un attimo a fare un salto nel passato, in uno di quei giorni in cui te ne stavi sdraiato sul pavimento con un libro da colorare in mano e una scatola di matite colorate. In quel momento c’eri solo tu e la pagina di fronte a te. Prima la scelta di cosa colorare, poi il colore, riempire tutti gli spazi con precisione e alla fine il disegno era completo. Ti ricordi di quella soddisfazione che provavi quando mostravi a qualcuno la tua opera d’arte?

Colorare è molto di più di un’attività creativa per passare il tempo, è anche un importante esercizio che contribuisce allo sviluppo del bambino. Ecco cosa succede mentre un bambino colora.

Dagli occhi alla mano

Quando un bambino inizia a colorare, gli occhi sono al lavoro per dire alle mani e alle dita come muoversi, Colorare è un modo eccellente per migliorare la coordinazione occhio-mano, importante in futuro per imparare a scrivere, inoltre colorare con una mano tenendo fermo il foglio con l’altra promuove la coordinazione bilaterale.

 

Aumentare la potenza muscolare

Le capacità motorie presuppongono una buona tenuta muscolare. Mentre colora il bambino si esercita a tenere in mano la matita, aumentando la forza della mano e imparando a regolare la forza necessaria per creare toni più chiari o più scuri, così anche i muscoli della spalla vengono rafforzati. Si tratta di un ottimo esercizio per migliorare la motricità fine, essenziale per eseguire compiti come ad esempio scrivere.

 

Ginnastica per il cervello

Solitamente si pensa a colorare come un’attività molto rilassante, eppure costruisce tutta una serie di importanti abilità cognitive come pensare, mettere a fuoco, concentrarsi. Mentre colora il bambino riconosce colori, linee e forme, ed in particolare quest’ultimo aspetto è il primo passo verso la lettura e la matematica.

Capacità decisionale

Colorare è un ottimo modo per insegnare al bambino a pianificare. Può guardare l’immagine di una pagina e decidere dove iniziare, che colore usare per ogni parte e prestare attenzione ai dettagli. La soddisfazione che prova nel momento in cui ha colorato l’intera pagina è altamente motivante e lo incoraggia a proseguire con un’altra, e poi ancora una!

 

Tra le linee

Colorare aiuta il bambino ad imparare a rimanere entro i confini dell’immagine, una capacità molto utile per poi imparare a scrivere. Mentre questa consapevolezza dà un senso di struttura e ordine, lascia anche spazio per la creatività. Prova a dare lo stesso disegno a due bambini e vedrai come le diverse personalità emergono nella scelta dei colori e nel modo in cui la pagina viene colorata.

Che cos’è?

Mentre il bambino colora l’adulto ha la possibilità di iniziare una conversazione. Se ad esempio il bambino sta colorando l’immagine di un cane il genitore può chiedere se gli piacciono i cani, quali altri animali gli piacciono, se può trovare altri nomi di animali che iniziano con la stessa lettera, e così via. Ovviamente questo tipo di scambio può avvenire non solo nella lingua madre, ma anche in inglese, ed è proprio quello che succede durante una lezione Helen Doron English quando si lavora su uno degli Activity Book.

Colorare dunque non è solo divertente, è anche un’occasione per stimolare la conversazione, ampliare la conoscenza del bambino sul mondo che lo circonda e sviluppare importanti abilità fisiche e mentali.

Per leggere l’articolo completo: http://www.helendoron.com/blog/colour-your-world