1791 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

Lezioni di inglese per bambini: i fattori per risultati garantiti

lezioni di inglese per bambini

I genitori che scelgono di iscrivere i propri figli a lezioni di inglese per bambini riconoscono le opportunità per il loro futuro.

Quali sono gli elementi da considerare affinché l’apprendimento della lingua risulti efficace? Scoprili nell’articolo.

Gli elementi che incidono sulla validità delle lezioni di inglese per bambini

L’inglese è una chiave che permette di aprire molte porte, in ambito professionale e personale.

Optare per un corso di inglese completo e personalizzato è il segreto per offrire ai propri figli un futuro di successo e soddisfazioni.

Il mercato della formazione linguistica e, in particolare, dei corsi di inglese è in costante crescita e coinvolge molte realtà, più o meno grandi: riconoscere quella adatta ai propri figli può sembrare una vera sfida.

Quali sono gli aspetti che distinguono un programma efficace? Ecco alcune domande da porti per orientarsi all’interno della vasta offerta di lezioni di inglese per bambini.

Puoi cliccare l’argomento di tuo interesse per passare subito al paragrafo dedicato.

Analizziamoli nel dettaglio nelle prossime righe.

New call-to-action

L’approccio all’apprendimento proposto è naturale?

Il primo elemento da considerare quando si valutano lezioni di inglese è appunto l’età.

Se il corso di lingua promuove l’apprendimento già a partire dalle prime settimane di vita, allora è senza dubbio meritevole di attenzione.

Molti studi sullo sviluppo cognitivo hanno dimostrato l’esistenza di particolari abilità nei neonati.

La produzione verbale dei più piccoli si sviluppa in modo graduale, passando dalla fase di vocalizzazione a quella di balbettio, terminando con l’espressione.

Tuttavia, si è dimostrato come le capacità recettive dei neonati siano molto sviluppate e sensibili ai suoni che li circondano.

Questa peculiarità li porta a memorizzare ed elaborare le informazioni del linguaggio in modo più rapido rispetto ad un adulto.

Quindi, possiamo affermare che un bambino è in grado di imparare l’inglese più facilmente rispetto ad un adulto? Sì, purché venga adottato un metodo naturale, che replichi il modo con cui si impara la lingua madre.

Questo sarà l’argomento del prossimo paragrafo.

Il metodo coinvolge tutte le attività quotidiane?

Per stabilire quali siano i corsi di inglese più efficaci, è necessario considerare il metodo utilizzato. Se ripercorre il ciclo di apprendimento della lingua madre, basandosi su un approccio immersivo, allora siamo nella giusta direzione.

Questo modello espone i bambini all’apprendimento della lingua a 360 gradi perché, di fatto, offre un contesto autentico e naturale.

Un metodo di insegnamento totalizzante crea le condizioni ideali per familiarizzare con la lingua, in qualunque momento della giornata; dunque, l’esposizione costante all’inglese è un ulteriore elemento da ricercare in un corso di lingua.

Un programma valido coinvolge i genitori – così come tutte le attività quotidiane – nel percorso di apprendimento. Vestirsi, farsi il bagno e preparare la cena diventano ottime occasioni per favorire l’ascolto passivo dei neonati o arricchire il vocabolario dei ragazzi.

lezioni di inglese per bambini

Gli insegnanti adottano il rinforzo positivo?

Un corso di lingua per bambini valido ed efficace si riconosce anche da insegnanti qualificati.

Per essere apprezzate dai bambini, le lezioni di inglese devono incontrare il loro interesse. Affinché sia proficua, l’attività formativa non deve essere percepita dai ragazzi come obbligatoria o necessaria.

Infatti, a questa età non si ha piena coscienza di aspirazioni, obiettivi e opportunità future – ed è giusto che sia così.

Gli insegnanti devono improntare le lezioni di inglese sulla spensieratezza, il gioco e il divertimento, con l’aiuto del cosiddetto rinforzo positivo: si tratta di una strategia utilizzata in ambito educativo per rafforzare il comportamento futuro.

Un esempio di rinforzo positivo applicato all’apprendimento avviene quando l’insegnante per correggere uno studente non lo sgrida, ma lo incoraggia a continuare a provare.

In questo modo, il bambino non si sentirà frustrato perché ha commesso un errore, ma determinato a non commetterlo più.

Il materiale utilizzato è variegato e completo?

Così come per la struttura delle lezioni, anche i materiali didattici hanno un impatto sull’apprendimento degli studenti.

Un corso attento ai bisogni dei più piccoli è orientato verso la stimolazione di curiosità e interessi. Per questa ragione è bene non sottovalutare la ricchezza e la qualità dei mezzi a disposizione, che possono essere:

La composizione dei gruppi tiene conto delle singole esigenze?

Un ulteriore elemento da valutare nella scelta di un corso di inglese è la composizione delle classi.

Se, da un lato, l’apprendimento di una seconda lingua riserva incredibili opportunità per il futuro dei bambini, allo stesso modo i corsi favoriscono l’interazione.

Gruppi composti da un numero limitato di coetanei, oltre a garantire la massima attenzione da parte dell’insegnante, facilitano la socializzazione.


Helen Doron English è leader mondiale nell’ambito dell’insegnamento dell’inglese come seconda lingua per bambini e ragazzi da 0 a 19 anni.

Per saperne di più, prenota una lezione dimostrativa gratuita. Come genitore, avrai l’opportunità di approfondire il nostro metodo, partecipando con tuo figlio ad una delle lezioni di inglese per bambini proposte.

Qualora fosse necessario, i centri Helen Doron sono pronti a offrire le lezioni anche online.

New call-to-action
[Heateor-SC]
1792 Views

Lezioni di inglese per bambini: i fattori per risultati garantiti

lezioni di inglese per bambini

I genitori che scelgono di iscrivere i propri figli a lezioni di inglese per bambini riconoscono le opportunità per il loro futuro.

Quali sono gli elementi da considerare affinché l’apprendimento della lingua risulti efficace? Scoprili nell’articolo.

Gli elementi che incidono sulla validità delle lezioni di inglese per bambini

L’inglese è una chiave che permette di aprire molte porte, in ambito professionale e personale.

Optare per un corso di inglese completo e personalizzato è il segreto per offrire ai propri figli un futuro di successo e soddisfazioni.

Il mercato della formazione linguistica e, in particolare, dei corsi di inglese è in costante crescita e coinvolge molte realtà, più o meno grandi: riconoscere quella adatta ai propri figli può sembrare una vera sfida.

Quali sono gli aspetti che distinguono un programma efficace? Ecco alcune domande da porti per orientarsi all’interno della vasta offerta di lezioni di inglese per bambini.

Puoi cliccare l’argomento di tuo interesse per passare subito al paragrafo dedicato.

Analizziamoli nel dettaglio nelle prossime righe.

New call-to-action

L’approccio all’apprendimento proposto è naturale?

Il primo elemento da considerare quando si valutano lezioni di inglese è appunto l’età.

Se il corso di lingua promuove l’apprendimento già a partire dalle prime settimane di vita, allora è senza dubbio meritevole di attenzione.

Molti studi sullo sviluppo cognitivo hanno dimostrato l’esistenza di particolari abilità nei neonati.

La produzione verbale dei più piccoli si sviluppa in modo graduale, passando dalla fase di vocalizzazione a quella di balbettio, terminando con l’espressione.

Tuttavia, si è dimostrato come le capacità recettive dei neonati siano molto sviluppate e sensibili ai suoni che li circondano.

Questa peculiarità li porta a memorizzare ed elaborare le informazioni del linguaggio in modo più rapido rispetto ad un adulto.

Quindi, possiamo affermare che un bambino è in grado di imparare l’inglese più facilmente rispetto ad un adulto? Sì, purché venga adottato un metodo naturale, che replichi il modo con cui si impara la lingua madre.

Questo sarà l’argomento del prossimo paragrafo.

Il metodo coinvolge tutte le attività quotidiane?

Per stabilire quali siano i corsi di inglese più efficaci, è necessario considerare il metodo utilizzato. Se ripercorre il ciclo di apprendimento della lingua madre, basandosi su un approccio immersivo, allora siamo nella giusta direzione.

Questo modello espone i bambini all’apprendimento della lingua a 360 gradi perché, di fatto, offre un contesto autentico e naturale.

Un metodo di insegnamento totalizzante crea le condizioni ideali per familiarizzare con la lingua, in qualunque momento della giornata; dunque, l’esposizione costante all’inglese è un ulteriore elemento da ricercare in un corso di lingua.

Un programma valido coinvolge i genitori – così come tutte le attività quotidiane – nel percorso di apprendimento. Vestirsi, farsi il bagno e preparare la cena diventano ottime occasioni per favorire l’ascolto passivo dei neonati o arricchire il vocabolario dei ragazzi.

lezioni di inglese per bambini

Gli insegnanti adottano il rinforzo positivo?

Un corso di lingua per bambini valido ed efficace si riconosce anche da insegnanti qualificati.

Per essere apprezzate dai bambini, le lezioni di inglese devono incontrare il loro interesse. Affinché sia proficua, l’attività formativa non deve essere percepita dai ragazzi come obbligatoria o necessaria.

Infatti, a questa età non si ha piena coscienza di aspirazioni, obiettivi e opportunità future – ed è giusto che sia così.

Gli insegnanti devono improntare le lezioni di inglese sulla spensieratezza, il gioco e il divertimento, con l’aiuto del cosiddetto rinforzo positivo: si tratta di una strategia utilizzata in ambito educativo per rafforzare il comportamento futuro.

Un esempio di rinforzo positivo applicato all’apprendimento avviene quando l’insegnante per correggere uno studente non lo sgrida, ma lo incoraggia a continuare a provare.

In questo modo, il bambino non si sentirà frustrato perché ha commesso un errore, ma determinato a non commetterlo più.

Il materiale utilizzato è variegato e completo?

Così come per la struttura delle lezioni, anche i materiali didattici hanno un impatto sull’apprendimento degli studenti.

Un corso attento ai bisogni dei più piccoli è orientato verso la stimolazione di curiosità e interessi. Per questa ragione è bene non sottovalutare la ricchezza e la qualità dei mezzi a disposizione, che possono essere:

La composizione dei gruppi tiene conto delle singole esigenze?

Un ulteriore elemento da valutare nella scelta di un corso di inglese è la composizione delle classi.

Se, da un lato, l’apprendimento di una seconda lingua riserva incredibili opportunità per il futuro dei bambini, allo stesso modo i corsi favoriscono l’interazione.

Gruppi composti da un numero limitato di coetanei, oltre a garantire la massima attenzione da parte dell’insegnante, facilitano la socializzazione.


Helen Doron English è leader mondiale nell’ambito dell’insegnamento dell’inglese come seconda lingua per bambini e ragazzi da 0 a 19 anni.

Per saperne di più, prenota una lezione dimostrativa gratuita. Come genitore, avrai l’opportunità di approfondire il nostro metodo, partecipando con tuo figlio ad una delle lezioni di inglese per bambini proposte.

Qualora fosse necessario, i centri Helen Doron sono pronti a offrire le lezioni anche online.

New call-to-action