Dolcetto o scherzetto: it’s Halloween time!

769 Views

Tempo di lettura: 3 minuti

Vuoi un dolcetto o uno scherzetto? Rendi speciale il 31 ottobre per i più piccoli con una storia di halloween per bambini e un gioco interattivo in inglese.

Vuoi un dolcetto o uno scherzetto? O meglio: “Trick or treat?” La passione per la festa di Halloween ha fatto il giro del mondo. Le sue radici sono legate all’antica festa celtica di Samhain che segnava la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale. Veniva celebrata proprio il 31 ottobre giorno in cui si credeva che il mondo dei vivi e quello dei morti potessero comunicare e gli spiriti tornare sulla Terra. Nel tempo, la festa di Halloween è stata influenzata da diverse culture e tradizioni. Dal nostro punto di vista, festeggiarla in Italia è anche un’ottima occasione per praticare l’inglese.

Perché si dice dolcetto o scherzetto?

Nella tradizione celtica si temeva l’arrivo degli spiriti maligni che andavano placati con offerte di cibo o regali. In quella giornata speciale, i ragazzi potevano fare degli scherzi se i loro desideri non venivano esauditi. Con l’immigrazione irlandese negli Stati Uniti, come sappiamo, nel corso del tempo la festa si è trasformata ed è diventata una celebrazione più allegra. Così, la frase è nata la famosa espressione “trick or treat”. In altre parole, i bambini sono autorizzati a chiedere “dolcetto o scherzetto” che vuol dire: vuoi darmi qualcosa di dolce o accetti uno scherzetto?

Una storia di Halloween per bambini in inglese (un po’ spooky)

Ecco per te una storia di Halloween per bambini. Per rendere la lettura una esperienza memorabile, e un po’ spooky, cioè leggermente spaventosa, ma in modo divertente, crea l’atmosfera tipica di Halloween. Abbiamo inserito nella storia alcuni suggerimenti per renderla più coinvolgente per i tuoi bambini e per i loro amici. Puoi provare a unire il racconto a una piccola attività in inglese: far completare alcune frasi al tuo pubblico di studenti e studentesse di inglese. Mentre indossano i loro spaventosissimi costumi da strega, zucca e scheletro, potrebbero indovinare alcune parole.

La tua storia di Halloween per bambini

The Haunted House on Halloween Night.

Once upon a time, in a small town nestled among dark, mysterious woods, there was a legendary haunted house. The townspeople said it was cursed and that no one had dared to enter it for many_____ (years).
One chilly October evening, as Halloween approached, a brave group of friends decided to take on a thrilling adventure. They were – dici i nomi dei bambini presenti – and they wanted to prove that they weren’t afraid of anything, not even the haunted______ (house).
On Halloween night, with flashlights in hand and costumes disguising their fear, they stood in front of the eerie mansion. The moon was full, casting spooky shadows, and the wind howled through the_____ (trees), making the house creak.
With trembling knees, they entered the front _____ (door), which squeaked ominously as they pushed it open. The hallway was dark, and the air was thick with a mysterious chill. They could hear faint whispers and strange noises echoing through the house.
As they explored further, they encountered ghostly apparitions that floated through the walls. Skeletons rattled their bones, and _____ (bats) flew around them. ____ , ______ and _______ (Dici i nomi dei bambini presenti) couldn’t help but gasp at the spine-tingling sights.
The group discovered an old, dusty piano. It began to play by itself, creating hauntingly beautiful ______ (music).
As they continued their journey, they reached a room with a long table covered in spider webs and flickering _____ (candles).
Finally, they made their way to the attic, where they found an old chest. Inside, they discovered a magical, glowing key. With the key in hand, they headed back to the front door and left the haunted house.
Breathing a sigh of relief, they realized that the haunted house was not as scary as they had thought. It was an adventure they would always remember, and it turned out to be a Halloween they would never forget.

Scopri anche un gioco didattico a tema Halloween

E per concludere o continuare la vostra celebrazione di Samhain / Halloween, puoi intrattenere tuo figlio, tua figlia e i loro amici con un gioco interattivo Helen Doron a tema Halloween. Il gioco è ideale per imparare e memorizzare tante parole in modo divertente. Buona spaventosissima lettura, giochi e costumi. In altre parole: buon Halloween!

770 Views
Vuoi un dolcetto o uno scherzetto? Rendi speciale il 31 ottobre per i più piccoli con una storia di halloween per bambini e un gioco interattivo in inglese.

Vuoi un dolcetto o uno scherzetto? O meglio: “Trick or treat?” La passione per la festa di Halloween ha fatto il giro del mondo. Le sue radici sono legate all’antica festa celtica di Samhain che segnava la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale. Veniva celebrata proprio il 31 ottobre giorno in cui si credeva che il mondo dei vivi e quello dei morti potessero comunicare e gli spiriti tornare sulla Terra. Nel tempo, la festa di Halloween è stata influenzata da diverse culture e tradizioni. Dal nostro punto di vista, festeggiarla in Italia è anche un’ottima occasione per praticare l’inglese.

Perché si dice dolcetto o scherzetto?

Nella tradizione celtica si temeva l’arrivo degli spiriti maligni che andavano placati con offerte di cibo o regali. In quella giornata speciale, i ragazzi potevano fare degli scherzi se i loro desideri non venivano esauditi. Con l’immigrazione irlandese negli Stati Uniti, come sappiamo, nel corso del tempo la festa si è trasformata ed è diventata una celebrazione più allegra. Così, la frase è nata la famosa espressione “trick or treat”. In altre parole, i bambini sono autorizzati a chiedere “dolcetto o scherzetto” che vuol dire: vuoi darmi qualcosa di dolce o accetti uno scherzetto?

Una storia di Halloween per bambini in inglese (un po’ spooky)

Ecco per te una storia di Halloween per bambini. Per rendere la lettura una esperienza memorabile, e un po’ spooky, cioè leggermente spaventosa, ma in modo divertente, crea l’atmosfera tipica di Halloween. Abbiamo inserito nella storia alcuni suggerimenti per renderla più coinvolgente per i tuoi bambini e per i loro amici. Puoi provare a unire il racconto a una piccola attività in inglese: far completare alcune frasi al tuo pubblico di studenti e studentesse di inglese. Mentre indossano i loro spaventosissimi costumi da strega, zucca e scheletro, potrebbero indovinare alcune parole.

La tua storia di Halloween per bambini

The Haunted House on Halloween Night.

Once upon a time, in a small town nestled among dark, mysterious woods, there was a legendary haunted house. The townspeople said it was cursed and that no one had dared to enter it for many_____ (years).
One chilly October evening, as Halloween approached, a brave group of friends decided to take on a thrilling adventure. They were – dici i nomi dei bambini presenti – and they wanted to prove that they weren’t afraid of anything, not even the haunted______ (house).
On Halloween night, with flashlights in hand and costumes disguising their fear, they stood in front of the eerie mansion. The moon was full, casting spooky shadows, and the wind howled through the_____ (trees), making the house creak.
With trembling knees, they entered the front _____ (door), which squeaked ominously as they pushed it open. The hallway was dark, and the air was thick with a mysterious chill. They could hear faint whispers and strange noises echoing through the house.
As they explored further, they encountered ghostly apparitions that floated through the walls. Skeletons rattled their bones, and _____ (bats) flew around them. ____ , ______ and _______ (Dici i nomi dei bambini presenti) couldn’t help but gasp at the spine-tingling sights.
The group discovered an old, dusty piano. It began to play by itself, creating hauntingly beautiful ______ (music).
As they continued their journey, they reached a room with a long table covered in spider webs and flickering _____ (candles).
Finally, they made their way to the attic, where they found an old chest. Inside, they discovered a magical, glowing key. With the key in hand, they headed back to the front door and left the haunted house.
Breathing a sigh of relief, they realized that the haunted house was not as scary as they had thought. It was an adventure they would always remember, and it turned out to be a Halloween they would never forget.

Scopri anche un gioco didattico a tema Halloween

E per concludere o continuare la vostra celebrazione di Samhain / Halloween, puoi intrattenere tuo figlio, tua figlia e i loro amici con un gioco interattivo Helen Doron a tema Halloween. Il gioco è ideale per imparare e memorizzare tante parole in modo divertente. Buona spaventosissima lettura, giochi e costumi. In altre parole: buon Halloween!