I bambini piccoli non si confondono quando imparano più di una lingua contemporaneamente?

1518 Views

Tempo di lettura: 2 minuti

mother teaching baby English

Al contrario, i bambini possono imparare molte lingue contemporaneamente, diventare completamente bilingui o persino multilingui, e da ciò derivano solo vantaggi. Insegnare ai bambini piccoli come parlare una seconda lingua è benefico per la loro mente, riportano due ricercatori linguistici dell’Università di Cornell, tra molte altre ricerche accademiche.

Helen Doron spiega che il bilinguismo e persino il multilinguismo sono molto comuni. In effetti, essere monolingui è in realtà insolito. La sua metodologia unica consente ai bambini di apprendere l’inglese fin dai tre mesi, proprio come imparano la lingua madre, attraverso l’ascolto ripetuto, il rinforzo positivo e il divertimento.

In questo video, Helen Doron spiega in modo esperto i benefici e i vantaggi di imparare una lingua aggiuntiva il prima possibile.

Proprio come i bambini imparano la lingua madre ascoltando parole, frasi, canzoni e storie ripetutamente e ricevendo un feedback positivo dai loro custodi, allo stesso modo i bambini possono imparare una lingua straniera utilizzando questa stessa tecnica naturale.

L’apprendimento di una seconda lingua non causa confusione linguistica, ritardo del linguaggio o deficit cognitivi, che sono state preoccupazioni in passato. Anzi, secondo gli studi presso il Laboratorio di Acquisizione del Linguaggio Cornell (CLAL), i bambini che imparano una seconda lingua possono mantenere l’attenzione nonostante gli stimoli esterni meglio dei bambini che conoscono una sola lingua.

Questo è importante, afferma Barbara Lust, esperta in psicologia dello sviluppo e linguistica, professore di sviluppo umano e direttrice di CLAL, e la sua collaboratrice, Sujin Yang, ex collaboratrice postdottorale presso il laboratorio, perché questa capacità è “responsabile dei processi cognitivi selettivi e consapevoli per raggiungere obiettivi di fronte alle distrazioni e svolge un ruolo chiave nella preparazione accademica e nel successo negli ambienti scolastici”.

In altre parole, “I vantaggi cognitivi derivano dal diventare bilingui”, afferma Lust. “Questi vantaggi cognitivi possono contribuire al futuro successo accademico di un bambino.”

Il modo più efficace per imparare una seconda lingua, dicono, è mettere il giovane bambino in situazioni in cui la seconda lingua lo circonda. “Abbiamo scoperto che i bambini che imparano una seconda lingua in un ambiente di immersione mostrano un tasso complessivo di successo nella conoscenza grammaticale simile a quelli che parlano solo inglese”, afferma Yang, ora ricercatore postdottorale presso l’Università di Toronto a Scarborough e presso l’Università di York a Toronto. E più un bambino impara una seconda lingua presto, più è probabile che raggiunga rapidamente una competenza linguistica simile a quella di un madrelingua.

La lingua è cultura e contribuisce notevolmente alla potenza del cervello del bambino. Il metodo Helen Doron insegna l’inglese proprio come un bambino apprende la lingua madre: in modo naturale, divertente e piacevole!
Il metodo EFL (inglese come lingua straniera) internazionale è disponibile per bambini dai tre mesi ai 19 anni ed è presente in centri di apprendimento in 32 paesi.



//

1519 Views

mother teaching baby English

Al contrario, i bambini possono imparare molte lingue contemporaneamente, diventare completamente bilingui o persino multilingui, e da ciò derivano solo vantaggi. Insegnare ai bambini piccoli come parlare una seconda lingua è benefico per la loro mente, riportano due ricercatori linguistici dell’Università di Cornell, tra molte altre ricerche accademiche.

Helen Doron spiega che il bilinguismo e persino il multilinguismo sono molto comuni. In effetti, essere monolingui è in realtà insolito. La sua metodologia unica consente ai bambini di apprendere l’inglese fin dai tre mesi, proprio come imparano la lingua madre, attraverso l’ascolto ripetuto, il rinforzo positivo e il divertimento.

In questo video, Helen Doron spiega in modo esperto i benefici e i vantaggi di imparare una lingua aggiuntiva il prima possibile.

Proprio come i bambini imparano la lingua madre ascoltando parole, frasi, canzoni e storie ripetutamente e ricevendo un feedback positivo dai loro custodi, allo stesso modo i bambini possono imparare una lingua straniera utilizzando questa stessa tecnica naturale.

L’apprendimento di una seconda lingua non causa confusione linguistica, ritardo del linguaggio o deficit cognitivi, che sono state preoccupazioni in passato. Anzi, secondo gli studi presso il Laboratorio di Acquisizione del Linguaggio Cornell (CLAL), i bambini che imparano una seconda lingua possono mantenere l’attenzione nonostante gli stimoli esterni meglio dei bambini che conoscono una sola lingua.

Questo è importante, afferma Barbara Lust, esperta in psicologia dello sviluppo e linguistica, professore di sviluppo umano e direttrice di CLAL, e la sua collaboratrice, Sujin Yang, ex collaboratrice postdottorale presso il laboratorio, perché questa capacità è “responsabile dei processi cognitivi selettivi e consapevoli per raggiungere obiettivi di fronte alle distrazioni e svolge un ruolo chiave nella preparazione accademica e nel successo negli ambienti scolastici”.

In altre parole, “I vantaggi cognitivi derivano dal diventare bilingui”, afferma Lust. “Questi vantaggi cognitivi possono contribuire al futuro successo accademico di un bambino.”

Il modo più efficace per imparare una seconda lingua, dicono, è mettere il giovane bambino in situazioni in cui la seconda lingua lo circonda. “Abbiamo scoperto che i bambini che imparano una seconda lingua in un ambiente di immersione mostrano un tasso complessivo di successo nella conoscenza grammaticale simile a quelli che parlano solo inglese”, afferma Yang, ora ricercatore postdottorale presso l’Università di Toronto a Scarborough e presso l’Università di York a Toronto. E più un bambino impara una seconda lingua presto, più è probabile che raggiunga rapidamente una competenza linguistica simile a quella di un madrelingua.

La lingua è cultura e contribuisce notevolmente alla potenza del cervello del bambino. Il metodo Helen Doron insegna l’inglese proprio come un bambino apprende la lingua madre: in modo naturale, divertente e piacevole!
Il metodo EFL (inglese come lingua straniera) internazionale è disponibile per bambini dai tre mesi ai 19 anni ed è presente in centri di apprendimento in 32 paesi.



//