522 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

Inglese per ragazzi: può diventare interessante e coinvolgente?

inglese per ragazzi

Una delle preoccupazioni più diffuse tra i genitori che valutano corsi di inglese per ragazzi riguarda l’efficacia delle lezioni e l’interessamento da parte dei figli. Catturare l’attenzione degli adolescenti può sembrare una vera e propria sfida. Ne parliamo nell’articolo di oggi, con un focus sugli aspetti più interessanti per i ragazzi.

Inglese per ragazzi a scuola: quali sono le criticità più complesse?

Solitamente, a scuola sono previste almeno un paio d’ore alla settimana di lingua straniera, che tuttavia non sono sufficienti per acquisire una vera e propria padronanza.

La ragione l’abbiamo spiegata più volte negli articoli del nostro blog dedicati al bilinguismo e all’acquisizione naturale della lingua. L’esposizione costante agli stimoli, in questo caso all’ascolto di una lingua diversa, è un presupposto fondamentale per l’apprendimento e lo sviluppo di abilità linguistiche.

Per quanto la scuola offra a tutti gli studenti una formazione educativa completa, questa è limitata a una finestra definita; oltre allo studio della grammatica e a qualche momento di conversazione, non è prevista un’interazione tale da impattare in modo decisivo sul livello di padronanza.

New call-to-action

Un altro aspetto da non sottovalutare è la percezione degli adolescenti nei confronti della formazione scolastica: capita che le attività non siano allineate agli interessi dei ragazzi e la conseguenza sia un senso di insoddisfazione che influisce anche su concentrazione e rendimento.

Optare per un corso dedicato, con un metodo certificato, comprovato e all’avanguardia aiuterà gli adolescenti nella costruzione del loro percorso futuro. Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

I benefici di un corso dedicato di inglese per ragazzi

I benefici dell’apprendimento dell’inglese sono noti, motivo per cui sempre più genitori spingono i figli a intraprendere un percorso di studio più approfondito.

I corsi di inglese per ragazzi rappresentano un’opportunità preziosa per il futuro professionale e la crescita personale; conoscere una seconda lingua apre a diversi ambiti lavorativi e permette di cogliere ottime occasioni anche all’estero.

Inoltre, avere dimestichezza con l’inglese facilita l’ammissione a corsi di formazione e programmi universitari, permettendo di entrare in contatto con coetanei di qualunque nazionalità.

Pur consci dei presupposti, quando si tratta di trovare il corso ideale per adolescenti, ai genitori non mancano le difficoltà.

Quali sono gli elementi da considerare? Quali aspetti si rivelano funzionali per l’apprendimento? Ecco come individuare il metodo giusto, che offra a ragazzi dai 12 ai 19 anni un percorso stimolante, coinvolgente e che risponda alle esigenze dell’età.

Cosa deve prevedere il giusto corso di inglese per adolescenti

Per attirare i ragazzi, le lezioni di inglese non possono basarsi su giochi, letture o l’ascolto di canzoncine poco complesse. Queste attività coinvolgono e stimolano l’interazione dei più piccoli, ma sono poco efficaci sugli adolescenti, abituati a contenuti interattivi e app di ogni tipo.

Quali elementi fanno presa su di loro?

inglese per ragazzi

Attualità

Oggi gli adolescenti sono esposti a un continuo flusso di informazioni che inevitabilmente suscita in loro curiosità. Lezioni che li stimolino a un dialogo e a un sano dibattito sulla scia delle informazioni che ricevono meritano un’attenta valutazione. Notizie di cronaca, breaking news e articoli di giornale possono rivelarsi molto utili, a patto che si lasci spazio al confronto.

Creatività e idee

Dare un compito da eseguire non funziona – o meglio – annoia gli studenti, inficiando su motivazione e risultati; un corso di inglese efficace sprona i ragazzi a mettersi in gioco, ad esempio prendendo il posto dell’insegnante per un giorno, guidando un laboratorio creativo o dando vita a un progetto ex novo.

Focus sul futuro

Tra gli elementi che i genitori prendono in esame, ci sono anche i programmi rivolti alla preparazione di esami e certificazioni; è bene però che i corsi non si limitino a preparare gli studenti agli esami, ma li coinvolgano con attività integrate, così da mantenere sempre alto il livello di concentrazione.

Uno spunto può essere quello di inscenare un dialogo vero e proprio, ad esempio con un’azienda interessata ad assumere nuove risorse. La conversazione può toccare diversi elementi e incoraggiare lo scambio di idee, partendo ad esempio da uno sport praticato, un’esperienza vissuta o un hobby.

Integrazione di strumenti digitali

Un corso innovativo mette a disposizione strumenti digitali e tecnologie con le quali i ragazzi hanno familiarità.

Questi elementi veicolano contenuti interessanti, come ad esempio la musica pop e contemporanea, da sempre un collante tra i giovani.

Teen Buzz Radio è una vera e propria stazione radio in lingua che trasmette musica e non solo: offre, infatti ai ragazzi l’opportunità di essere protagonisti, partecipando a trasmissioni e scambiandosi messaggi con gli ascoltatori che possono venire da oltre 100 paesi nel mondo.

Rinforzo positivo

Non dobbiamo dimenticare il rinforzo positivo, un approccio all’insegnamento spesso menzionato quando si parla dei più piccoli, molto efficace anche per gli adolescenti. Punire e sgridare non funziona tanto con i bambini quanto con i ragazzi più grandi, che si potrebbero sentire criticati o poco compresi. A qualunque età, lo studente deve essere incoraggiato a trovare la risposta esatta con ascolto, comprensione e tolleranza.


Sapevi che questi elementi sono proprio quelli che caratterizzano il metodo Helen Doron? Se vuoi saperne di più, puoi prenotare una lezione dimostrativa gratuita, anche online!

New call-to-action

[Heateor-SC]
523 Views

Inglese per ragazzi: può diventare interessante e coinvolgente?

inglese per ragazzi

Una delle preoccupazioni più diffuse tra i genitori che valutano corsi di inglese per ragazzi riguarda l’efficacia delle lezioni e l’interessamento da parte dei figli. Catturare l’attenzione degli adolescenti può sembrare una vera e propria sfida. Ne parliamo nell’articolo di oggi, con un focus sugli aspetti più interessanti per i ragazzi.

Inglese per ragazzi a scuola: quali sono le criticità più complesse?

Solitamente, a scuola sono previste almeno un paio d’ore alla settimana di lingua straniera, che tuttavia non sono sufficienti per acquisire una vera e propria padronanza.

La ragione l’abbiamo spiegata più volte negli articoli del nostro blog dedicati al bilinguismo e all’acquisizione naturale della lingua. L’esposizione costante agli stimoli, in questo caso all’ascolto di una lingua diversa, è un presupposto fondamentale per l’apprendimento e lo sviluppo di abilità linguistiche.

Per quanto la scuola offra a tutti gli studenti una formazione educativa completa, questa è limitata a una finestra definita; oltre allo studio della grammatica e a qualche momento di conversazione, non è prevista un’interazione tale da impattare in modo decisivo sul livello di padronanza.

New call-to-action

Un altro aspetto da non sottovalutare è la percezione degli adolescenti nei confronti della formazione scolastica: capita che le attività non siano allineate agli interessi dei ragazzi e la conseguenza sia un senso di insoddisfazione che influisce anche su concentrazione e rendimento.

Optare per un corso dedicato, con un metodo certificato, comprovato e all’avanguardia aiuterà gli adolescenti nella costruzione del loro percorso futuro. Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

I benefici di un corso dedicato di inglese per ragazzi

I benefici dell’apprendimento dell’inglese sono noti, motivo per cui sempre più genitori spingono i figli a intraprendere un percorso di studio più approfondito.

I corsi di inglese per ragazzi rappresentano un’opportunità preziosa per il futuro professionale e la crescita personale; conoscere una seconda lingua apre a diversi ambiti lavorativi e permette di cogliere ottime occasioni anche all’estero.

Inoltre, avere dimestichezza con l’inglese facilita l’ammissione a corsi di formazione e programmi universitari, permettendo di entrare in contatto con coetanei di qualunque nazionalità.

Pur consci dei presupposti, quando si tratta di trovare il corso ideale per adolescenti, ai genitori non mancano le difficoltà.

Quali sono gli elementi da considerare? Quali aspetti si rivelano funzionali per l’apprendimento? Ecco come individuare il metodo giusto, che offra a ragazzi dai 12 ai 19 anni un percorso stimolante, coinvolgente e che risponda alle esigenze dell’età.

Cosa deve prevedere il giusto corso di inglese per adolescenti

Per attirare i ragazzi, le lezioni di inglese non possono basarsi su giochi, letture o l’ascolto di canzoncine poco complesse. Queste attività coinvolgono e stimolano l’interazione dei più piccoli, ma sono poco efficaci sugli adolescenti, abituati a contenuti interattivi e app di ogni tipo.

Quali elementi fanno presa su di loro?

inglese per ragazzi

Attualità

Oggi gli adolescenti sono esposti a un continuo flusso di informazioni che inevitabilmente suscita in loro curiosità. Lezioni che li stimolino a un dialogo e a un sano dibattito sulla scia delle informazioni che ricevono meritano un’attenta valutazione. Notizie di cronaca, breaking news e articoli di giornale possono rivelarsi molto utili, a patto che si lasci spazio al confronto.

Creatività e idee

Dare un compito da eseguire non funziona – o meglio – annoia gli studenti, inficiando su motivazione e risultati; un corso di inglese efficace sprona i ragazzi a mettersi in gioco, ad esempio prendendo il posto dell’insegnante per un giorno, guidando un laboratorio creativo o dando vita a un progetto ex novo.

Focus sul futuro

Tra gli elementi che i genitori prendono in esame, ci sono anche i programmi rivolti alla preparazione di esami e certificazioni; è bene però che i corsi non si limitino a preparare gli studenti agli esami, ma li coinvolgano con attività integrate, così da mantenere sempre alto il livello di concentrazione.

Uno spunto può essere quello di inscenare un dialogo vero e proprio, ad esempio con un’azienda interessata ad assumere nuove risorse. La conversazione può toccare diversi elementi e incoraggiare lo scambio di idee, partendo ad esempio da uno sport praticato, un’esperienza vissuta o un hobby.

Integrazione di strumenti digitali

Un corso innovativo mette a disposizione strumenti digitali e tecnologie con le quali i ragazzi hanno familiarità.

Questi elementi veicolano contenuti interessanti, come ad esempio la musica pop e contemporanea, da sempre un collante tra i giovani.

Teen Buzz Radio è una vera e propria stazione radio in lingua che trasmette musica e non solo: offre, infatti ai ragazzi l’opportunità di essere protagonisti, partecipando a trasmissioni e scambiandosi messaggi con gli ascoltatori che possono venire da oltre 100 paesi nel mondo.

Rinforzo positivo

Non dobbiamo dimenticare il rinforzo positivo, un approccio all’insegnamento spesso menzionato quando si parla dei più piccoli, molto efficace anche per gli adolescenti. Punire e sgridare non funziona tanto con i bambini quanto con i ragazzi più grandi, che si potrebbero sentire criticati o poco compresi. A qualunque età, lo studente deve essere incoraggiato a trovare la risposta esatta con ascolto, comprensione e tolleranza.


Sapevi che questi elementi sono proprio quelli che caratterizzano il metodo Helen Doron? Se vuoi saperne di più, puoi prenotare una lezione dimostrativa gratuita, anche online!

New call-to-action