1604 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

Inglese per bambini elementari: quale metodo utilizzare

inglese per bambini elementari

Conoscere l’inglese è fondamentale per affacciarsi al mondo del lavoro e per relazionarsi con il mondo. Un corso di inglese per bambini elementari permette di offrire ai propri figli opportunità preziose per il loro futuro.

Come scegliere il metodo migliore? Scoprilo nell’articolo!

Come scegliere un corso di inglese per bambini elementari?

Quello della scuola primaria è un periodo importante per ogni bambino, anche per l’apprendimento di una seconda lingua. È il momento in cui i piccoli imparano a leggere e scrivere e sono in grado di assimilare concetti, parole e nozioni, in modo naturale e immediato.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il cervello dei bambini – a partire dalla prima settimana di vita, fino ai 10 anni – si sviluppa in modo rapido, con il numero di neuroni che aumenta e le connessioni che diventano più forti.

Affinché l’insegnamento di una seconda lingua risulti più produttivo, devono essere usati gli strumenti adeguati, capaci di rendere l’apprendimento naturale e divertente per i bambini. Il metodo utilizzato nelle scuole primarie – basato su pagine da studiare, compiti e interrogazioni – rischia di sottoporli a uno stress da non sottovalutare.

New call-to-action

Soprattutto i più piccoli, infatti, avrebbero bisogno di avvicinarsi a una seconda lingua in modo naturale, divertendosi, giocando e facendo attività sempre nuove, proprio con lo stesso approccio con il quale i genitori insegnano la lingua madre.

In questo modo, possono davvero imparare a parlare fluentemente e scrivere in inglese.

Imparare una seconda lingua offre notevoli vantaggi dal punto di vista dello sviluppo cognitivo dei bambini:

  • migliora la concentrazione e la capacità risolvere i problemi, anche in situazioni complesse
  • rende più creativi, mentalmente flessibili e aperti alle diversità individuali e culturali
  • migliora la capacità di svolgere più attività insieme, spostando l’attenzione da elementi diversi

Quali sono i fattori da valutare per capire se un corso di inglese per bambini delle elementari è efficace?

Il metodo elaborato dal violinista giapponese Shinichi Suzuki nella prima metà del XX secolo per istruire i giovani musicisti – può essere un ottimo punto di riferimento per rispondere a questa domanda.

Nel video che ti proponiamo, vengono spiegate le differenze tra il metodo Suzuki e quello tradizionale:

Passando dall’insegnamento della musica a quello di una seconda lingua, quali sono gli elementi che contraddistinguono un corso all’avanguardia per bambini della scuola primaria?

Vediamoli di seguito!

1. Un metodo che si adatti alle diverse età del bambino

Nelle varie fasi dello sviluppo, neonati, bimbi e ragazzi hanno bisogni e attitudini diverse: giocano, imparano e si relazionano in modo differente.

Per questo, un corso di inglese per bambini delle elementari non può essere strutturato come un corso di inglese per bimbi più piccoli o per adolescenti, ma deve tenere conto e adattarsi alle modalità di approccio che caratterizzano le diverse età.

Anche all’interno della fascia corrispondente al percorso della scuola primaria, le attività efficaci variano, seguendo i gusti e le preferenze dei bimbi.

inglese per bambini elementari

2. L’utilizzo di musica, canzoni e danza

I bambini, soprattutto nella fascia 6-11 anni, hanno bisogno di divertirsi per imparare una nuova lingua.

Il giusto metodo di insegnamento stimola la mente e le capacità dei bambini attraverso canzoni, musica e personaggi di fantasia, che affianchino i piccoli nel processo di apprendimento.

Enfatizzando l’aspetto ludico, il bambino si sentirà coinvolto e imparerà in modo naturale, senza percepirlo come uno sforzo.

3. L’aiuto di mamma e papà

Per essere efficace, un corso di inglese dovrebbe prevedere una costante esposizione dei bimbi alla lingua, anche tra le mura domestiche.

L’ascolto ripetuto in sottofondo, ad esempio, permette di assorbire in modo naturale i suoni e il ritmo della lingua nelle normali attività quotidiane (mentre si veste, si fa il bagno o viaggia in auto, ad esempio).

È importante che i genitori siano parte attiva nel percorso di apprendimento e che il corso fornisca loro tutti gli strumenti necessari, per favorire l’ascolto passivo anche a casa.

4. L’utilizzo del rinforzo positivo

Quando i bambini si sentono sotto pressione, giudicati o criticati, hanno paura di provare e diventano insicuri.

Per questo, quando gli insegnanti attuano il cosiddetto rinforzo positivo, se lo studente sbaglia, non viene sgridato o punito, ma incoraggiato a trovare la risposta esatta, rispettando le sue necessità.

Così facendo, accresce la fiducia nei confronti delle proprie capacità di apprendimento e si impara sempre, anche nell’errore.

5. La presenza di insegnanti certificati/e

La formazione degli insegnanti è la chiave per l’efficacia di un corso di inglese: devono essere in grado di strutturare ogni lezione in modo che i bambini siano stimolati e imparino la lingua in modo naturale e divertente, utilizzando gli strumenti adeguati, nel modo corretto.

È importante che il corso di inglese per bambini delle elementari preveda una certificazione che dimostri l’effettiva qualità dell’insegnamento e una formazione continua offerta agli insegnanti.


Helen Doron English è leader mondiale nell’insegnamento dell’inglese a bambini e ragazzi da 0 a 19 anni. Si tratta della prima organizzazione al mondo che ha ideato un progetto strutturato per l’insegnamento della lingua ai bambini, un metodo scientifico e consolidato in 35 anni di esperienza.

Vuoi saperne di più? Prenota una lezione dimostrativa gratuita! Come genitore potrai scoprire in prima persona il nostro metodo, entrando in aula insieme a tuo figlio e partecipando con lui all’incontro. E non preoccuparti, qualora fosse necessario, i centri Helen Doron sono pronti a prevedere le loro lezioni anche online, collegandosi da casa!

New call-to-action
[Heateor-SC]
1605 Views

Inglese per bambini elementari: quale metodo utilizzare

inglese per bambini elementari

Conoscere l’inglese è fondamentale per affacciarsi al mondo del lavoro e per relazionarsi con il mondo. Un corso di inglese per bambini elementari permette di offrire ai propri figli opportunità preziose per il loro futuro.

Come scegliere il metodo migliore? Scoprilo nell’articolo!

Come scegliere un corso di inglese per bambini elementari?

Quello della scuola primaria è un periodo importante per ogni bambino, anche per l’apprendimento di una seconda lingua. È il momento in cui i piccoli imparano a leggere e scrivere e sono in grado di assimilare concetti, parole e nozioni, in modo naturale e immediato.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il cervello dei bambini – a partire dalla prima settimana di vita, fino ai 10 anni – si sviluppa in modo rapido, con il numero di neuroni che aumenta e le connessioni che diventano più forti.

Affinché l’insegnamento di una seconda lingua risulti più produttivo, devono essere usati gli strumenti adeguati, capaci di rendere l’apprendimento naturale e divertente per i bambini. Il metodo utilizzato nelle scuole primarie – basato su pagine da studiare, compiti e interrogazioni – rischia di sottoporli a uno stress da non sottovalutare.

New call-to-action

Soprattutto i più piccoli, infatti, avrebbero bisogno di avvicinarsi a una seconda lingua in modo naturale, divertendosi, giocando e facendo attività sempre nuove, proprio con lo stesso approccio con il quale i genitori insegnano la lingua madre.

In questo modo, possono davvero imparare a parlare fluentemente e scrivere in inglese.

Imparare una seconda lingua offre notevoli vantaggi dal punto di vista dello sviluppo cognitivo dei bambini:

  • migliora la concentrazione e la capacità risolvere i problemi, anche in situazioni complesse
  • rende più creativi, mentalmente flessibili e aperti alle diversità individuali e culturali
  • migliora la capacità di svolgere più attività insieme, spostando l’attenzione da elementi diversi

Quali sono i fattori da valutare per capire se un corso di inglese per bambini delle elementari è efficace?

Il metodo elaborato dal violinista giapponese Shinichi Suzuki nella prima metà del XX secolo per istruire i giovani musicisti – può essere un ottimo punto di riferimento per rispondere a questa domanda.

Nel video che ti proponiamo, vengono spiegate le differenze tra il metodo Suzuki e quello tradizionale:

Passando dall’insegnamento della musica a quello di una seconda lingua, quali sono gli elementi che contraddistinguono un corso all’avanguardia per bambini della scuola primaria?

Vediamoli di seguito!

1. Un metodo che si adatti alle diverse età del bambino

Nelle varie fasi dello sviluppo, neonati, bimbi e ragazzi hanno bisogni e attitudini diverse: giocano, imparano e si relazionano in modo differente.

Per questo, un corso di inglese per bambini delle elementari non può essere strutturato come un corso di inglese per bimbi più piccoli o per adolescenti, ma deve tenere conto e adattarsi alle modalità di approccio che caratterizzano le diverse età.

Anche all’interno della fascia corrispondente al percorso della scuola primaria, le attività efficaci variano, seguendo i gusti e le preferenze dei bimbi.

inglese per bambini elementari

2. L’utilizzo di musica, canzoni e danza

I bambini, soprattutto nella fascia 6-11 anni, hanno bisogno di divertirsi per imparare una nuova lingua.

Il giusto metodo di insegnamento stimola la mente e le capacità dei bambini attraverso canzoni, musica e personaggi di fantasia, che affianchino i piccoli nel processo di apprendimento.

Enfatizzando l’aspetto ludico, il bambino si sentirà coinvolto e imparerà in modo naturale, senza percepirlo come uno sforzo.

3. L’aiuto di mamma e papà

Per essere efficace, un corso di inglese dovrebbe prevedere una costante esposizione dei bimbi alla lingua, anche tra le mura domestiche.

L’ascolto ripetuto in sottofondo, ad esempio, permette di assorbire in modo naturale i suoni e il ritmo della lingua nelle normali attività quotidiane (mentre si veste, si fa il bagno o viaggia in auto, ad esempio).

È importante che i genitori siano parte attiva nel percorso di apprendimento e che il corso fornisca loro tutti gli strumenti necessari, per favorire l’ascolto passivo anche a casa.

4. L’utilizzo del rinforzo positivo

Quando i bambini si sentono sotto pressione, giudicati o criticati, hanno paura di provare e diventano insicuri.

Per questo, quando gli insegnanti attuano il cosiddetto rinforzo positivo, se lo studente sbaglia, non viene sgridato o punito, ma incoraggiato a trovare la risposta esatta, rispettando le sue necessità.

Così facendo, accresce la fiducia nei confronti delle proprie capacità di apprendimento e si impara sempre, anche nell’errore.

5. La presenza di insegnanti certificati/e

La formazione degli insegnanti è la chiave per l’efficacia di un corso di inglese: devono essere in grado di strutturare ogni lezione in modo che i bambini siano stimolati e imparino la lingua in modo naturale e divertente, utilizzando gli strumenti adeguati, nel modo corretto.

È importante che il corso di inglese per bambini delle elementari preveda una certificazione che dimostri l’effettiva qualità dell’insegnamento e una formazione continua offerta agli insegnanti.


Helen Doron English è leader mondiale nell’insegnamento dell’inglese a bambini e ragazzi da 0 a 19 anni. Si tratta della prima organizzazione al mondo che ha ideato un progetto strutturato per l’insegnamento della lingua ai bambini, un metodo scientifico e consolidato in 35 anni di esperienza.

Vuoi saperne di più? Prenota una lezione dimostrativa gratuita! Come genitore potrai scoprire in prima persona il nostro metodo, entrando in aula insieme a tuo figlio e partecipando con lui all’incontro. E non preoccuparti, qualora fosse necessario, i centri Helen Doron sono pronti a prevedere le loro lezioni anche online, collegandosi da casa!

New call-to-action