1085 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

App inglese bambini: come sceglierle

app inglese bambini

Le nuove tecnologie rappresentano un valido supporto all’apprendimento di una nuova lingua. In particolare, le app inglese per bambini permettono anche ai più piccoli di imparare divertendosi.

Scopri i nostri consigli per sceglierle nel modo giusto!

Come capire se un’app inglese bambini è valida?

Per i bambini che si approcciano fin da piccoli ad una lingua straniera, il divertimento è un presupposto fondamentale. La noia infatti abbassa la motivazione, causa perdita di interesse e rende il percorso meno efficace.

Ecco perché i metodi più innovativi non si basano solo sull’ascolto passivo della lingua, ma soprattutto su attività per bambini coinvolgenti e stimolanti.

Il gioco, che sia in gruppo o individuale, è importantissimo per favorire lo sviluppo cognitivo e migliorare le capacità di condivisione e di relazione. Le canzoni e le filastrocche possono invece aiutare i piccoli a imparare nuovi suoni e parole in modo più rapido, oltre a migliorare la memoria e il senso del ritmo.

Anche i cartoni animati in inglese sono utilizzati per coinvolgere i bimbi e favorire l’apprendimento naturale della lingua, grazie alle narrazioni lente e al lessico semplice.

Le app di inglese per bambini sono un altro strumento molto utile e basato sul divertimento per permettere ai piccoli di imparare senza eccessivo sforzo, ovunque si trovino, disponendo solo di un dispositivo mobile.

New call-to-action

Tuttavia, oggi la scelta è talmente vasta che spesso è complicato distinguere le app davvero utili da quelle che non lo sono.

Ecco qualche consiglio che può guidare nella scelta.

1. Diffidare dalle app per bambini in cui non è presente una suddivisione in base all’età

Un bimbo di 2 anni che non ha mai studiato l’inglese avrà competenze diverse rispetto a un ragazzino di 11 anni che ha già studiato la lingua a scuola. Di conseguenza, le attività proposte non possono essere le stesse.

Come i corsi di inglese, anche le app devono essere suddivise per fasce d’età, prevedendo attività diversificate in base al livello di preparazione e all’età dello studente.

Ad esempio, Fun with Flupe è l’app mobile sviluppata da Helen Doron, con giochi e attività dedicate ai bimbi da 2 a 5 anni, per imparare l’inglese divertendosi.

Ecco un estratto video:

Kangi Club è la piattaforma di giochi in inglese pensata invece per i bambini dai 2 agli 8 anni, che contiene giochi per imparare a comunicare, comprendere e leggere in inglese realizzati da esperti e pedagogisti.

Quest’ultimo punto è molto importante, ecco perché rientra nel secondo consiglio.

2. Verificare che l’app inglese bambini nasca da una collaborazione con linguisti ed esperti del settore

I materiali didattici rappresentano un valore aggiunto fondamentale per l’apprendimento, ma devono essere realizzati da professionisti che conoscono le esigenze dei bambini e i modi migliori per stimolare l’apprendimento.

Online si può davvero trovare di tutto, perciò è importante fare un’accurata selezione. Le app create e proposte da scuole di inglese certificate sono affidabili e utilizzano strumenti adatti alle esigenze di ogni specifica età.

3. Non solo giochi e canzoni, anche la lettura è fondamentale

Un’app valida non contiene solo giochi e canzoni per imparare le regole grammaticali, ma deve dare spazio anche alla lettura e alla comprensione della lingua straniera.

L’ideale sarebbe che l’applicazione permettesse ai bimbi di ascoltare le parole, vederne lo spelling corretto e fare pratica ripetendole. L’ulteriore valore aggiunto sarebbe avere la possibilità di registrare la propria voce e riascoltarla per comprendere eventuali errori e accorgimenti necessari.

app inglese bambini

Helen Doron Read è l’app sviluppata da linguisti esperti per permettere ai bimbi dai 4 ai 9 anni di migliorare la loro lettura in inglese, rispettando i loro tempi e modalità, in modo semplice e divertente.

Bedtime stories with grandma, invece, contiene storie della buonanotte in inglese, che i piccoli possono ascoltare prima di dormire, oppure durante il giorno insieme agli amici o ai genitori.

4. L’ascolto di argomenti di attualità in inglese può essere molto utile, soprattutto ai ragazzi

I ragazzi sono sempre più avvezzi alle tecnologie e meno ai materiali cartacei. Soprattutto tra i 10 e i 14 anni, si annoiano con facilità se non stimolati nel modo giusto. A questa età sono curiosi, iniziano a coltivare interessi e passioni personali e vogliono sentirsi già adulti. Videogame, internet e musica sono tra i loro hobby preferiti.

Gli argomenti di attualità sono coinvolgenti e interessanti per i teenager; per questo, gli strumenti utilizzati per imparare l’inglese devono includere temi rilevanti per loro. Solo in questo modo sarà possibile mantenere alta la loro attenzione.

Una stazione radio in inglese per ragazzi come TeenBuzz permette di ascoltare musica contemporanea, podcast, interviste a personaggi famosi in lingua, direttamente dallo smartphone. Un canale come questo può essere parte di un percorso di apprendimento efficace, perché abitua i più giovani ad avere a che fare con temi (in inglese) diversi da quelli di norma trattati a scuola e prepararli a un futuro di successo.


Il metodo Helen Doron è un approccio innovativo che da 35 anni propone corsi di inglese pensati per specifiche fasce d’età, con strumenti e metodologie adatti alle esigenze di bambini e ragazzi.

Da poco è stata lanciata anche l’app Helen Doron TV, disponibile per Samsung, LG, Roku e Android e presto anche su Apple TV. Finalmente bambini e ragazzi possono divertirsi con le canzoni, i video e i materiali unici di Helen Doron anche a casa, direttamente da smart TV!

Se vuoi saperne di più sul metodo, puoi prenotare una lezione dimostrativa gratuita, anche online!

New call-to-action
[Heateor-SC]
1086 Views

App inglese bambini: come sceglierle

app inglese bambini

Le nuove tecnologie rappresentano un valido supporto all’apprendimento di una nuova lingua. In particolare, le app inglese per bambini permettono anche ai più piccoli di imparare divertendosi.

Scopri i nostri consigli per sceglierle nel modo giusto!

Come capire se un’app inglese bambini è valida?

Per i bambini che si approcciano fin da piccoli ad una lingua straniera, il divertimento è un presupposto fondamentale. La noia infatti abbassa la motivazione, causa perdita di interesse e rende il percorso meno efficace.

Ecco perché i metodi più innovativi non si basano solo sull’ascolto passivo della lingua, ma soprattutto su attività per bambini coinvolgenti e stimolanti.

Il gioco, che sia in gruppo o individuale, è importantissimo per favorire lo sviluppo cognitivo e migliorare le capacità di condivisione e di relazione. Le canzoni e le filastrocche possono invece aiutare i piccoli a imparare nuovi suoni e parole in modo più rapido, oltre a migliorare la memoria e il senso del ritmo.

Anche i cartoni animati in inglese sono utilizzati per coinvolgere i bimbi e favorire l’apprendimento naturale della lingua, grazie alle narrazioni lente e al lessico semplice.

Le app di inglese per bambini sono un altro strumento molto utile e basato sul divertimento per permettere ai piccoli di imparare senza eccessivo sforzo, ovunque si trovino, disponendo solo di un dispositivo mobile.

New call-to-action

Tuttavia, oggi la scelta è talmente vasta che spesso è complicato distinguere le app davvero utili da quelle che non lo sono.

Ecco qualche consiglio che può guidare nella scelta.

1. Diffidare dalle app per bambini in cui non è presente una suddivisione in base all’età

Un bimbo di 2 anni che non ha mai studiato l’inglese avrà competenze diverse rispetto a un ragazzino di 11 anni che ha già studiato la lingua a scuola. Di conseguenza, le attività proposte non possono essere le stesse.

Come i corsi di inglese, anche le app devono essere suddivise per fasce d’età, prevedendo attività diversificate in base al livello di preparazione e all’età dello studente.

Ad esempio, Fun with Flupe è l’app mobile sviluppata da Helen Doron, con giochi e attività dedicate ai bimbi da 2 a 5 anni, per imparare l’inglese divertendosi.

Ecco un estratto video:

Kangi Club è la piattaforma di giochi in inglese pensata invece per i bambini dai 2 agli 8 anni, che contiene giochi per imparare a comunicare, comprendere e leggere in inglese realizzati da esperti e pedagogisti.

Quest’ultimo punto è molto importante, ecco perché rientra nel secondo consiglio.

2. Verificare che l’app inglese bambini nasca da una collaborazione con linguisti ed esperti del settore

I materiali didattici rappresentano un valore aggiunto fondamentale per l’apprendimento, ma devono essere realizzati da professionisti che conoscono le esigenze dei bambini e i modi migliori per stimolare l’apprendimento.

Online si può davvero trovare di tutto, perciò è importante fare un’accurata selezione. Le app create e proposte da scuole di inglese certificate sono affidabili e utilizzano strumenti adatti alle esigenze di ogni specifica età.

3. Non solo giochi e canzoni, anche la lettura è fondamentale

Un’app valida non contiene solo giochi e canzoni per imparare le regole grammaticali, ma deve dare spazio anche alla lettura e alla comprensione della lingua straniera.

L’ideale sarebbe che l’applicazione permettesse ai bimbi di ascoltare le parole, vederne lo spelling corretto e fare pratica ripetendole. L’ulteriore valore aggiunto sarebbe avere la possibilità di registrare la propria voce e riascoltarla per comprendere eventuali errori e accorgimenti necessari.

app inglese bambini

Helen Doron Read è l’app sviluppata da linguisti esperti per permettere ai bimbi dai 4 ai 9 anni di migliorare la loro lettura in inglese, rispettando i loro tempi e modalità, in modo semplice e divertente.

Bedtime stories with grandma, invece, contiene storie della buonanotte in inglese, che i piccoli possono ascoltare prima di dormire, oppure durante il giorno insieme agli amici o ai genitori.

4. L’ascolto di argomenti di attualità in inglese può essere molto utile, soprattutto ai ragazzi

I ragazzi sono sempre più avvezzi alle tecnologie e meno ai materiali cartacei. Soprattutto tra i 10 e i 14 anni, si annoiano con facilità se non stimolati nel modo giusto. A questa età sono curiosi, iniziano a coltivare interessi e passioni personali e vogliono sentirsi già adulti. Videogame, internet e musica sono tra i loro hobby preferiti.

Gli argomenti di attualità sono coinvolgenti e interessanti per i teenager; per questo, gli strumenti utilizzati per imparare l’inglese devono includere temi rilevanti per loro. Solo in questo modo sarà possibile mantenere alta la loro attenzione.

Una stazione radio in inglese per ragazzi come TeenBuzz permette di ascoltare musica contemporanea, podcast, interviste a personaggi famosi in lingua, direttamente dallo smartphone. Un canale come questo può essere parte di un percorso di apprendimento efficace, perché abitua i più giovani ad avere a che fare con temi (in inglese) diversi da quelli di norma trattati a scuola e prepararli a un futuro di successo.


Il metodo Helen Doron è un approccio innovativo che da 35 anni propone corsi di inglese pensati per specifiche fasce d’età, con strumenti e metodologie adatti alle esigenze di bambini e ragazzi.

Da poco è stata lanciata anche l’app Helen Doron TV, disponibile per Samsung, LG, Roku e Android e presto anche su Apple TV. Finalmente bambini e ragazzi possono divertirsi con le canzoni, i video e i materiali unici di Helen Doron anche a casa, direttamente da smart TV!

Se vuoi saperne di più sul metodo, puoi prenotare una lezione dimostrativa gratuita, anche online!

New call-to-action