649 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

Le attività per bambini in inglese che migliorano l’autostima

attività per bambini

L’autostima è il principio dal quale si generano capacità di coltivare specifiche competenze e soddisfazione. Nell’apprendimento di una seconda lingua, la fiducia in sé stessi crea le basi per mettersi in gioco e superare le sfide.

Vediamo le attività per bambini per supportarla!

Attività per bambini: il ruolo dell’autostima nell’apprendimento dell’inglese

L’autostima svolge un ruolo fondamentale già dai primi anni di vita, per poi influenzare lo sviluppo e la consapevolezza in età adulta. La fiducia in sé stessi genera un circolo virtuoso di benessere, che influenza la motivazione e lo spirito con cui intraprendere nuove esperienze.

New call-to-action

Trattandosi di un principio chiave nella crescita di un bambino, è fondamentale incoraggiarlo, offrendo un ambiente ricco, stimolante e allineato alle esigenze più specifiche. Quando ciò non si verifica, si può incorrere in problemi comportamentali che negli anni possono diventare più complessi e di difficile gestione.

Supportare i bambini nella costruzione di una solida autostima non significa favorire comportamenti narcisisti, arroganti o di superiorità, ma promuovere una sana coscienza.

Una comprensione realistica rispetto alle proprie capacità permette di lavorare sia sulle debolezze che sulle sicurezze, approcciandosi a stimoli inediti con un atteggiamento proattivo. Ad esempio, l’apprendimento di una seconda lingua in tenera età è un’esperienza che trae i migliori benefici dalla cognizione rispetto ai propri punti di forza.

Coniugare l’assorbimento di un nuovo linguaggio con l’incremento della fiducia in sé stessi è possibile: ecco alcune attività in inglese che possono dimostrarsi molto efficaci per aumentare l’autostima!

Attività per bambini: l’importanza delle responsabilità

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, i più piccoli sono propensi a mettersi in gioco e sperimentare nuove avventure. Un ottimo modo per alimentare questo spirito proattivo è assegnare loro compiti che siano, chiaramente, commisurati all’età e alle capacità.

Affidare una responsabilità a un bambino lo aiuta a identificare il proprio ruolo all’interno del contesto, facendolo sentire orgoglioso e appagato. Trovare l’attività giusta con cui responsabilizzare i più piccoli non è complesso, è sufficiente focalizzarsi sulla quotidianità e la routine. Per migliorare allo stesso tempo la padronanza della seconda lingua, ad esempio, si può chiedere in inglese di apparecchiare la tavola, sistemare giochi e vestiti, riordinare la stanza.

Per aumentare lievemente la difficoltà (ma anche l’autostima) ci si può sfidare a menzionare gli oggetti in inglese, unendo così l’utile al dilettevole.

Trasmettere fiducia nelle capacità

Questo tema è in parte legato alla responsabilizzazione e riguarda in modo particolare la sfera domestica; nei primi anni di vita, un bimbo è legato in modo particolare ai propri genitori. Oltre a rappresentare il suo mondo, sono una naturale fonte di ispirazione, un modello da imitare e assecondare.

Forti di questo ruolo, mamma e papà devono infondere fiducia nei propri figli, aiutandoli a credere di poter raggiungere qualunque obiettivo, commisurato alle capacità. Incoraggiarli in tutte le esperienze più importanti è di per sé una strategia che incrementa autostima e sicurezza.

Nella quotidianità, si può motivare i più piccoli nelle occasioni più diverse, incoraggiandoli con frasi inglesi semplici e comprensibili.

attività per bambini

Criticare in modo costruttivo

È possibile migliorare l’autostima anche quando è necessario sottolineare un errore o un atteggiamento sbagliato? La risposta è sì, ma occorre applicare tecniche educative specifiche.

Attraverso il rinforzo positivo, è possibile promuovere comportamenti positivi appunto, attraverso gratificazioni che rinforzino e rendano frequente l’atteggiamento. L’applicazione pratica prevede che il bambino venga premiato a seguito di un compito o una responsabilità portata a termine.

Non parliamo di regali, ma di rinforzi verbali che sottolineano la correttezza dell’azione. Nell’ambito dell’assimilazione della lingua inglese le frasi: “Bravo, ti sei impegnato” o “Hai fatto un ottimo lavoro” possono diventare “Good! You did it!”, “Wow! You did really good” o “Good job!”.

Allo stesso modo, se si assiste a un comportamento da correggere, bisogna trasmettere l’idea che non sia il bimbo a essere sbagliato, ma l’atteggiamento. I rimproveri devono essere chiari – ma non umilianti – e orientati a far riflettere rispetto a quanto accaduto, non a generare rabbia e frustrazione.

Anche in questo caso, alcune frasi in inglese possono essere utili: “Go to your room and think about what you did” o “Get back when you are ready to say sorry”.

Sapevi che l’uso del rinforzo positivo nell’ambito dell’insegnamento di una seconda lingua è sinonimo di qualità ed efficacia? Insegnanti formati e specializzati nell’utilizzo di questo strumento supportano i bambini nel superamento delle proprie paure e difficoltà, come raccontato in questo video:

Il gioco rafforza il legame e l’autostima

Un’altra attività per bambini in inglese molto valida per migliorare la fiducia in sé stessi è il gioco, molto spesso trascurato dai genitori. Vita frenetica e impegni costringono a non dare priorità allo svago, considerato molto spesso un lusso trascurabile: non è così.

Il gioco ha un valore inestimabile per un bambino: oltre a trascorrere il tempo in modo costruttivo, attraverso l’attività ludica i bambini vogliono dimostrare le proprie capacità, coinvolgendo i genitori.

Un modo per accrescere la fiducia nelle loro capacità è assecondare la scelta del gioco, mettendosi a completa disposizione delle indicazioni. In questo modo, anche i più piccoli percepiranno il valore del proprio ruolo, maturando una sensazione di appagamento, soddisfazione e serenità.

Scegliere un’attività ludica in inglese può trasformare questo prezioso momento in un’esperienza di apprendimento continua, da riproporre nel corso del tempo.


I corsi di inglese fanno parte delle attività per bambini che migliorano l’autostima e la fiducia nelle proprie capacità. Da 35 anni, Helen Doron offre programmi specifici che mettono al centro le esigenze di tutti, dai più piccoli ai ragazzi, con strumenti e metodologie innovative.

Vuoi saperne di più? Prenota una lezione dimostrativa gratuita!

New call-to-action

[Heateor-SC]
650 Views

Le attività per bambini in inglese che migliorano l’autostima

attività per bambini

L’autostima è il principio dal quale si generano capacità di coltivare specifiche competenze e soddisfazione. Nell’apprendimento di una seconda lingua, la fiducia in sé stessi crea le basi per mettersi in gioco e superare le sfide.

Vediamo le attività per bambini per supportarla!

Attività per bambini: il ruolo dell’autostima nell’apprendimento dell’inglese

L’autostima svolge un ruolo fondamentale già dai primi anni di vita, per poi influenzare lo sviluppo e la consapevolezza in età adulta. La fiducia in sé stessi genera un circolo virtuoso di benessere, che influenza la motivazione e lo spirito con cui intraprendere nuove esperienze.

New call-to-action

Trattandosi di un principio chiave nella crescita di un bambino, è fondamentale incoraggiarlo, offrendo un ambiente ricco, stimolante e allineato alle esigenze più specifiche. Quando ciò non si verifica, si può incorrere in problemi comportamentali che negli anni possono diventare più complessi e di difficile gestione.

Supportare i bambini nella costruzione di una solida autostima non significa favorire comportamenti narcisisti, arroganti o di superiorità, ma promuovere una sana coscienza.

Una comprensione realistica rispetto alle proprie capacità permette di lavorare sia sulle debolezze che sulle sicurezze, approcciandosi a stimoli inediti con un atteggiamento proattivo. Ad esempio, l’apprendimento di una seconda lingua in tenera età è un’esperienza che trae i migliori benefici dalla cognizione rispetto ai propri punti di forza.

Coniugare l’assorbimento di un nuovo linguaggio con l’incremento della fiducia in sé stessi è possibile: ecco alcune attività in inglese che possono dimostrarsi molto efficaci per aumentare l’autostima!

Attività per bambini: l’importanza delle responsabilità

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, i più piccoli sono propensi a mettersi in gioco e sperimentare nuove avventure. Un ottimo modo per alimentare questo spirito proattivo è assegnare loro compiti che siano, chiaramente, commisurati all’età e alle capacità.

Affidare una responsabilità a un bambino lo aiuta a identificare il proprio ruolo all’interno del contesto, facendolo sentire orgoglioso e appagato. Trovare l’attività giusta con cui responsabilizzare i più piccoli non è complesso, è sufficiente focalizzarsi sulla quotidianità e la routine. Per migliorare allo stesso tempo la padronanza della seconda lingua, ad esempio, si può chiedere in inglese di apparecchiare la tavola, sistemare giochi e vestiti, riordinare la stanza.

Per aumentare lievemente la difficoltà (ma anche l’autostima) ci si può sfidare a menzionare gli oggetti in inglese, unendo così l’utile al dilettevole.

Trasmettere fiducia nelle capacità

Questo tema è in parte legato alla responsabilizzazione e riguarda in modo particolare la sfera domestica; nei primi anni di vita, un bimbo è legato in modo particolare ai propri genitori. Oltre a rappresentare il suo mondo, sono una naturale fonte di ispirazione, un modello da imitare e assecondare.

Forti di questo ruolo, mamma e papà devono infondere fiducia nei propri figli, aiutandoli a credere di poter raggiungere qualunque obiettivo, commisurato alle capacità. Incoraggiarli in tutte le esperienze più importanti è di per sé una strategia che incrementa autostima e sicurezza.

Nella quotidianità, si può motivare i più piccoli nelle occasioni più diverse, incoraggiandoli con frasi inglesi semplici e comprensibili.

attività per bambini

Criticare in modo costruttivo

È possibile migliorare l’autostima anche quando è necessario sottolineare un errore o un atteggiamento sbagliato? La risposta è sì, ma occorre applicare tecniche educative specifiche.

Attraverso il rinforzo positivo, è possibile promuovere comportamenti positivi appunto, attraverso gratificazioni che rinforzino e rendano frequente l’atteggiamento. L’applicazione pratica prevede che il bambino venga premiato a seguito di un compito o una responsabilità portata a termine.

Non parliamo di regali, ma di rinforzi verbali che sottolineano la correttezza dell’azione. Nell’ambito dell’assimilazione della lingua inglese le frasi: “Bravo, ti sei impegnato” o “Hai fatto un ottimo lavoro” possono diventare “Good! You did it!”, “Wow! You did really good” o “Good job!”.

Allo stesso modo, se si assiste a un comportamento da correggere, bisogna trasmettere l’idea che non sia il bimbo a essere sbagliato, ma l’atteggiamento. I rimproveri devono essere chiari – ma non umilianti – e orientati a far riflettere rispetto a quanto accaduto, non a generare rabbia e frustrazione.

Anche in questo caso, alcune frasi in inglese possono essere utili: “Go to your room and think about what you did” o “Get back when you are ready to say sorry”.

Sapevi che l’uso del rinforzo positivo nell’ambito dell’insegnamento di una seconda lingua è sinonimo di qualità ed efficacia? Insegnanti formati e specializzati nell’utilizzo di questo strumento supportano i bambini nel superamento delle proprie paure e difficoltà, come raccontato in questo video:

Il gioco rafforza il legame e l’autostima

Un’altra attività per bambini in inglese molto valida per migliorare la fiducia in sé stessi è il gioco, molto spesso trascurato dai genitori. Vita frenetica e impegni costringono a non dare priorità allo svago, considerato molto spesso un lusso trascurabile: non è così.

Il gioco ha un valore inestimabile per un bambino: oltre a trascorrere il tempo in modo costruttivo, attraverso l’attività ludica i bambini vogliono dimostrare le proprie capacità, coinvolgendo i genitori.

Un modo per accrescere la fiducia nelle loro capacità è assecondare la scelta del gioco, mettendosi a completa disposizione delle indicazioni. In questo modo, anche i più piccoli percepiranno il valore del proprio ruolo, maturando una sensazione di appagamento, soddisfazione e serenità.

Scegliere un’attività ludica in inglese può trasformare questo prezioso momento in un’esperienza di apprendimento continua, da riproporre nel corso del tempo.


I corsi di inglese fanno parte delle attività per bambini che migliorano l’autostima e la fiducia nelle proprie capacità. Da 35 anni, Helen Doron offre programmi specifici che mettono al centro le esigenze di tutti, dai più piccoli ai ragazzi, con strumenti e metodologie innovative.

Vuoi saperne di più? Prenota una lezione dimostrativa gratuita!

New call-to-action