Our News
03 Set 2021

Inglese per bambini e ragazzi a San Benedetto del Tronto: come scegliere il corso giusto

inglese per bambini san benedetto

Imparare l’inglese è diventato fondamentale per i bambini e i ragazzi: già da anni, l’inglese ha smesso di ridursi a un “argomento di scuola”, per diventare invece una competenza indispensabile per poter affrontare la vita nel mondo e sentirsi inclusi in una comunità che non ha più confini. Come scegliere il corso di inglese giusto? Ne parliamo in questo articolo.


Inglese per bambini: vantaggi da conoscere, falsi miti da sfatare

Quando si parla di inglese per bambini, ci si addentra in un territorio sconfinato e talvolta insidioso. Questo perché, soprattutto nell’ultimo decennio e con l’evoluzione dei social media, si è creato un dibattito anche acceso, che coinvolge genitori, insegnanti e studiosi (psicologi, logopedisti, linguisti). Proviamo a fare chiarezza.

I vantaggi dell’inglese per bambini: i benefici che non ti aspetti

Che vantaggi ci sono, a imparare l’inglese da bambini? In quanti modi può essere un beneficio, al di là di quello più evidente che si può ottenere negli studi scolastici?

Ci sono almeno 4 punti da considerare:

1. Sviluppo cognitivo

Quando un bambino bilingue inizia a parlare, attiva una delle due lingue che gli consente di comunicare nel contesto adatto. Nel cervello si crea dunque una “competizione” per la scelta della lingua da usare e ciò stimola l’attività che rafforza il tessuto cognitivo.

2. Capacità di concentrazione

Crescendo, i ragazzi che conoscono due lingue dimostrano di avere migliori capacità di concentrazione perché, quando il cervello è allenato grazie al passaggio da una lingua all’altra (Code Switching), è in grado di selezionare e ricordare meglio le informazioni più importanti.

3. Prevenzione della salute neurologica

Diversi studi dimostrano come la padronanza di una seconda lingua aiuti a prevenire l’insorgenza di malattie come l’Alzheimer, che notoriamente danneggia la memoria e altre abilità intellettuali indispensabili a condurre una vita sana e completa di tutte le attività.

4. Capacità sociali e interculturali

La lingua è, per sua natura stessa, un fenomeno sociale. Ma crescere imparando più lingue crea le basi per un ambiente culturalmente più aperto, dove la diversità costituisce un’infinita ricchezza e non una barriera. Sensibilità e creatività, inoltre, ne beneficiano in misura considerevole, perché un bambino che cresce imparando più lingue è un bambino che coltiva l’immaginazione e sa risolvere problemi.

Per approfondire questi aspetti, abbiamo realizzato un e-book a beneficio dei genitori che vogliono saperne di più. Questo e-book contiene anche una piccola bibliografia finale, cioè una lista di fonti documentate, a riprova dell’attendibilità delle basi scientifiche.

Scarica l’e-book gratuito.

New call-to-action

Crescere bilingue: i dubbi dei genitori, le risposte degli studiosi

Ci sono almeno due domande cruciali fra quelle più ricorrenti e senz’altro legittime dei genitori che si avvicinano per la prima volta al tema del bilinguismo in età evolutiva.

1. “Iniziare troppo presto non è un rischio?”

No. Si rischia, semmai, a iniziare troppo tardi.

Anche se ci sono tante persone adulte che riescono a imparare molto bene una nuova lingua senza particolare fatica, soltanto i bambini sono in grado di farlo in modo del tutto naturale e spontaneo: lo stesso modo naturale e spontaneo con cui imparano a comunicare nella lingua materna prima ancora di andare a scuola e imparare a leggere e scrivere.

2. “Imparare contemporaneamente la lingua materna e una seconda lingua può creare confusione nel bambino?”

Già nei primi mesi di vita, i bambini possono apprendere due lingue diverse esattamente come imparano ad alzarsi in piedi e camminare: con l’esperienza. Si tratta di neuroplasticità, cioè il cervello è incredibilmente flessibile, predisposto a imparare.

Perché allora alcuni pediatri e logopedisti sconsigliano l’apprendimento di una seconda lingua prima dei 3-4 anni? Secondo loro, rischia di rallentare l’apprendimento della lingua materna, generando difficoltà e confusione.

In alcuni casi può succedere che un bambino bilingue inizi a parlare un po’ più tardi rispetto ai suoi coetanei. Ma, quando inizia, parla due lingue senza alcuna difficoltà perché nel frattempo il cervello ha elaborato informazioni. Questo, peraltro, ha vantaggi inimmaginabili sulle capacità cognitive.

Se vuoi approfondire questo aspetto, leggi anche:

Inglese per bambini e ragazzi: come scegliere la scuola adatta?

Scegliere una scuola di inglese per i propri figli può creare dubbi e non è semplice orientarsi fra le proposte, soprattutto da quando l’offerta formativa è diventata sempre più vasta. I criteri di selezione dovrebbero essere rigorosi.

Gli aspetti da valutare sono:

1. Il metodo

In che modo si insegna? L’approccio è ben tarato sull’età dei presenti? È riconoscibile un’ossatura della lezione, un metodo strutturato? Inoltre, questo metodo è comprovato per la sua efficacia? Ha solide basi pedagogiche verificabili e documentate?

2. Gli insegnanti

inglese-per-bambini-insegnanti-helen-doron
Qual è la formazione degli insegnanti? La domanda più corretta da porsi rispetto alle competenze non è tanto se l’insegnante è madrelingua o meno, ma se è specializzato nella didattica dell’inglese per bambini e ragazzi. Infatti, un insegnante di inglese potrebbe anche essere madrelingua ma non avere alcuna qualifica in ambito didattico né esperienza di insegnamento a bambini e ragazzi.

Inoltre, l’insegnante sa approcciarsi agli studenti in base alla loro età? È in grado di coinvolgere sia i bambini che i ragazzi più grandi, catturando la loro attenzione e stimolando il loro interesse? È una persona creativa, divertente, allegra e sorridente?

Nel mese di ottobre, in occasione della Giornata Internazionale degli Insegnanti, pubblicheremo un articolo molto specifico proprio su questo argomento. Segui il nostro blog per non perderti l’approfondimento.

3. I materiali

I materiali didattici sono ancora troppo sottovalutati nella scelta del corso di inglese da frequentare.

La scuola di inglese dovrebbe farti visionare i materiali che verranno utilizzati in classe. Come sono fatti? Sono adatti alle varie fasce di età? Sono vari e ricchi? Libri, canzoni, video, uso intelligente e responsabile delle nuove tecnologie: c’è tutto? Chi li ha progettati? Sono materiali originali, cioè prodotti da un marchio educativo appositamente per la scuola che stai per scegliere?

4. I valori

Quali sono i valori della scuola? Oltre all’apprendimento della lingua, la presenza di altri coetanei in classe crea condivisione e scambio, e questo rappresenta un’impagabile opportunità di crescita. Perciò, è da valutare in quest’ottica l’impegno e la volontà della scuola nel supportare i bambini e i ragazzi a diventare cittadini migliori, consapevoli e responsabili del pianeta in cui viviamo.

Di cosa si parla in classe? Quali temi si affrontano?

5. La reputazione

La storia, l’esperienza sul campo, i risultati ottenuti, le testimonianze di altri genitori e anche degli studenti stessi: tutti questi elementi sono preziosi per la reputazione di una scuola di lingue.

Per verificare quindi la validità del percorso formativo proposto dalla scuola, è consigliabile documentarsi, leggere articoli di approfondimento, richiedere le testimonianze dei genitori che hanno vissuto o stanno vivendo l’esperienza.

La check-list completa per scegliere la scuola di inglese

Come abbiamo appena visto, i fattori decisivi per scegliere una scuola di inglese sono tanti e complessi. A voler essere ancora più precisi, gli aspetti da considerare sono anche di più.

Per questo, abbiamo realizzato una check-list da poter scaricare gratuitamente. È una scheda sintetica da poter stampare e portare con te, con un piccolo spazio finale per annotare le tue riflessioni o prendere qualche appunto sulle cose che vuoi approfondire.

Scarica la check-list gratuita.

New call-to-action

Se vuoi approfondire, leggi anche:

Inglese per bambini e ragazzi a San Benedetto del Tronto con Helen Doron English

Helen Doron English è l’organizzazione educativa che dal 1985 si prende cura della formazione di bambini e ragazzi dai 3 mesi ai 19 anni attraverso programmi educativi in inglese. Gli studenti cresciuti e diventati adulti con Helen Doron English sono oggi più di 3 milioni.

L’organizzazione è presente oggi in ben 36 Paesi in tutto il mondo con oltre 1.000 Centri di Apprendimento, di cui più di 120 in Italia. Uno di questi siamo noi: Helen Doron English San Benedetto del Tronto.

Back to School a San Benedetto del Tronto!

Inglese per bambini e ragazzi San Benedetto del Tronto

A settembre ripartono tutte le nostre attività: sia i corsi degli studenti già iscritti sia i corsi nuovi. È possibile iscriversi in qualsiasi momento dell’anno, sia inserendosi in gruppi già avviati sia formando nuove classi ogni mese con altri nuovi arrivati! Quindi ci sono opportunità per tutti e per tutte le esigenze.

Naturalmente, le lezioni si svolgono in pieno regime di sicurezza rispetto alle misure cautelative anti-Covid. Nel caso in cui si rendesse necessaria la didattica a distanza, abbiamo uno specifico programma online già testato nel 2020 durante il primo lockdown.

Le famiglie che si rivolgono a noi per la prima volta hanno diritto a una lezione di prova gratuita. È una grande opportunità per:

  • Entrare in aula (reale o virtuale) insieme ai propri figli e assistere alla magia della lezione;
  • Osservare l’applicazione effettiva del metodo: non sono solo parole, ma una concreta realtà operativa e solida che si può conoscere dal vivo e senza impegno;
  • Vedere gli insegnanti all’opera;
  • Visitare la scuola;
  • Conoscere la persona responsabile e lo staff;
  • Immergersi nella meravigliosa atmosfera di Helen Doron English!

Noi ti aspettiamo!

New call-to-action

Prova una Lezione Dimostrativa Gratuita