780 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

Corsi di inglese per bambini che non li annoino: come sceglierli

corsi inglese per bambini

Per essere efficaci, i corsi di inglese per bambini devono essere divertenti e stimolanti. Solo in questo modo, anche i più piccoli parteciperanno alle lezioni con entusiasmo! Come assicurarsi di scegliere la scuola giusta? Ecco qualche consiglio.

Corsi di inglese per bambini: 4 caratteristiche essenziali

Si sa, non sempre i bambini vanno a scuola entusiasti e felici, spesso preferirebbero rimanere a casa a rilassarsi, giocare o guardare la tv, soprattutto quando si tratta di partecipare a un corso di inglese extrascolastico. Tuttavia, se le attività svolte sono divertenti e per nulla noiose, l’apprendimento sarà più veloce, stimolante ed efficace.

Per fare in modo che gli studenti partecipino volentieri alle lezioni, i corsi di inglese per bambini non devono essere percepiti come una forzatura, ma come qualcosa di naturale e divertente.

Svolgendosi dopo le normali lezioni, una classe con l’insegnante che spiega e traduce mentre gli alunni ascoltano sarebbe davvero poco motivante.

Ecco, di seguito, le componenti da ricercare in un corso di inglese valido.

1. Uso del gioco come metodo di apprendimento

Il gioco è la forma di apprendimento più naturale e spontanea per i bimbi, che non dà loro nemmeno il tempo di annoiarsi e consente di trarre molto di più dalla lezione. Le attività ludiche possono essere utilizzate all’inizio della classe per rompere il ghiaccio, ma anche durante o alla fine, per ricapitolare i concetti imparati.

I corsi di inglese tenuti da insegnanti certificati che utilizzano un metodo ben strutturato prevedono giochi pensati per rispondere alle esigenze di ogni specifica fascia d’età con l’obiettivo di:

  • migliorare l’ascolto e la pronuncia della lingua
  • allenare la scrittura
  • apprendere nuovi vocaboli
  • comprendere la grammatica

New call-to-action

2. Utilizzo di musica e canzoni in inglese

I bambini hanno una naturale predisposizione all’assorbimento dei suoni, per questo le canzoni hanno un ruolo centrale nell’apprendimento di una nuova lingua, fin da neonati. È importante scegliere canzoni create proprio per lo studio di una nuova lingua, con termini semplici e ricorrenti, adatte alle diverse età.

Le filastrocche da cantare sono un esempio molto efficace perché, grazie all’uso della rima, è molto più facile impararle a memoria.

Ecco un esempio in questo video:

Scegliendo le canzoni giuste, i bambini potranno memorizzare i vocaboli e la loro pronuncia in modo spontaneo, naturale, senza sforzo e perciò più efficace.

Se poi la musica è accompagnata da movimenti del corpo, verranno stimolate anche la coordinazione e la flessibilità, rendendo tutto ancora più spassoso per i piccoli!

3. Materiali adeguati a supporto

I materiali sono fondamentali in un corso di inglese. È importante non solo che siano allegri, colorati e divertenti, ma che siano adatti alle specifiche fasce d’età per suscitare interesse e curiosità.

L’utilizzo di materiali non adeguati alle singole competenze e conoscenze avrà due possibili conseguenze:

  • se troppo facili, il bambino non si sentirà stimolato e non avrà voglia di imparare cose nuove
  • se molto complicati, farà fatica a seguire e non riuscirà a mantenere la giusta concentrazione

Gli insegnanti dovrebbero selezionare in modo meticoloso gli strumenti migliori e adattare le lezioni alle diverse esigenze.

corsi inglese per bambini

4. Esposizione costante alla lingua

Imparare l’inglese non dovrebbe essere vista solo come un’attività didattica e imposta dagli insegnanti, ma essere percepita come parte integrante della quotidianità.

L’aiuto dei genitori è fondamentale per creare un contesto autentico e naturale in cui i bambini possano imparare con un approccio immersivo e a 360 gradi. Qualunque momento della giornata è infatti ideale per familiarizzare con la lingua e arricchire il vocabolario tramite l’ascolto passivo.

Alcune idee possono essere:

  • acquistare libri in inglese ricchi di immagini e colori, adatti all’età dei bimbi
  • far ascoltare loro canzoni in lingua, come quelle presenti nel canale YouTube Helen Doron Song Club
  • scegliere cartoni animati in inglese come passatempo educativo
  • selezionare app per bambini con giochi e attività in inglese, utili e divertenti. Kangi Club, ad esempio, è un portale creato per i bambini dai 2 agli 8 anni, dove possono trovare giochi interattivi di ogni tipo, per migliorare la comprensione, la lettura, la pronuncia e l’ascolto della lingua inglese
  • scaricare app per Smart TV, come Helen Doron TV, dove si possono trovare centinaia di contenuti, video e attività in inglese specifiche per ogni fascia di età

Scegliere corsi di inglese per bambini che funzionino non è facile

Imparare a parlare ed esprimersi in inglese può essere davvero sfidante per i più piccoli. Renderla un’attività divertente è il metodo migliore per motivarli e mantenere l’entusiasmo a lungo.

Un percorso formativo ben strutturato comprende contenuti interessanti e stimolanti per i bambini e strumenti validi a supporto, creati da pedagogisti ed esperti per rispondere anche alle necessità dei più piccoli.

Gli insegnanti giocano un ruolo fondamentale nel veicolare le informazioni nel modo migliore e creare un ambiente positivo e coinvolgente per tutti.


Canzoni, giochi, rime, video e attività sono parte integrante del metodo Helen Doron, che si basa proprio sulla componente ludica ed esperienziale per favorire un apprendimento naturale della lingua, senza sforzi.

L’utilizzo del rinforzo positivo, inoltre, permette agli studenti (anche ai più timidi) di non sentirsi inadeguati o incapaci, ma li stimola a impegnarsi sempre di più, migliorando la loro autostima.

Se stai cercando corsi di inglese per bambini, prenota una lezione dimostrativa gratuita, anche online!
Le classi si dividono per fasce d’età, per adattarsi ai bisogni e alle esigenze di ogni studente.

New call-to-action

[Heateor-SC]
781 Views

Corsi di inglese per bambini che non li annoino: come sceglierli

corsi inglese per bambini

Per essere efficaci, i corsi di inglese per bambini devono essere divertenti e stimolanti. Solo in questo modo, anche i più piccoli parteciperanno alle lezioni con entusiasmo! Come assicurarsi di scegliere la scuola giusta? Ecco qualche consiglio.

Corsi di inglese per bambini: 4 caratteristiche essenziali

Si sa, non sempre i bambini vanno a scuola entusiasti e felici, spesso preferirebbero rimanere a casa a rilassarsi, giocare o guardare la tv, soprattutto quando si tratta di partecipare a un corso di inglese extrascolastico. Tuttavia, se le attività svolte sono divertenti e per nulla noiose, l’apprendimento sarà più veloce, stimolante ed efficace.

Per fare in modo che gli studenti partecipino volentieri alle lezioni, i corsi di inglese per bambini non devono essere percepiti come una forzatura, ma come qualcosa di naturale e divertente.

Svolgendosi dopo le normali lezioni, una classe con l’insegnante che spiega e traduce mentre gli alunni ascoltano sarebbe davvero poco motivante.

Ecco, di seguito, le componenti da ricercare in un corso di inglese valido.

1. Uso del gioco come metodo di apprendimento

Il gioco è la forma di apprendimento più naturale e spontanea per i bimbi, che non dà loro nemmeno il tempo di annoiarsi e consente di trarre molto di più dalla lezione. Le attività ludiche possono essere utilizzate all’inizio della classe per rompere il ghiaccio, ma anche durante o alla fine, per ricapitolare i concetti imparati.

I corsi di inglese tenuti da insegnanti certificati che utilizzano un metodo ben strutturato prevedono giochi pensati per rispondere alle esigenze di ogni specifica fascia d’età con l’obiettivo di:

  • migliorare l’ascolto e la pronuncia della lingua
  • allenare la scrittura
  • apprendere nuovi vocaboli
  • comprendere la grammatica

New call-to-action

2. Utilizzo di musica e canzoni in inglese

I bambini hanno una naturale predisposizione all’assorbimento dei suoni, per questo le canzoni hanno un ruolo centrale nell’apprendimento di una nuova lingua, fin da neonati. È importante scegliere canzoni create proprio per lo studio di una nuova lingua, con termini semplici e ricorrenti, adatte alle diverse età.

Le filastrocche da cantare sono un esempio molto efficace perché, grazie all’uso della rima, è molto più facile impararle a memoria.

Ecco un esempio in questo video:

Scegliendo le canzoni giuste, i bambini potranno memorizzare i vocaboli e la loro pronuncia in modo spontaneo, naturale, senza sforzo e perciò più efficace.

Se poi la musica è accompagnata da movimenti del corpo, verranno stimolate anche la coordinazione e la flessibilità, rendendo tutto ancora più spassoso per i piccoli!

3. Materiali adeguati a supporto

I materiali sono fondamentali in un corso di inglese. È importante non solo che siano allegri, colorati e divertenti, ma che siano adatti alle specifiche fasce d’età per suscitare interesse e curiosità.

L’utilizzo di materiali non adeguati alle singole competenze e conoscenze avrà due possibili conseguenze:

  • se troppo facili, il bambino non si sentirà stimolato e non avrà voglia di imparare cose nuove
  • se molto complicati, farà fatica a seguire e non riuscirà a mantenere la giusta concentrazione

Gli insegnanti dovrebbero selezionare in modo meticoloso gli strumenti migliori e adattare le lezioni alle diverse esigenze.

corsi inglese per bambini

4. Esposizione costante alla lingua

Imparare l’inglese non dovrebbe essere vista solo come un’attività didattica e imposta dagli insegnanti, ma essere percepita come parte integrante della quotidianità.

L’aiuto dei genitori è fondamentale per creare un contesto autentico e naturale in cui i bambini possano imparare con un approccio immersivo e a 360 gradi. Qualunque momento della giornata è infatti ideale per familiarizzare con la lingua e arricchire il vocabolario tramite l’ascolto passivo.

Alcune idee possono essere:

  • acquistare libri in inglese ricchi di immagini e colori, adatti all’età dei bimbi
  • far ascoltare loro canzoni in lingua, come quelle presenti nel canale YouTube Helen Doron Song Club
  • scegliere cartoni animati in inglese come passatempo educativo
  • selezionare app per bambini con giochi e attività in inglese, utili e divertenti. Kangi Club, ad esempio, è un portale creato per i bambini dai 2 agli 8 anni, dove possono trovare giochi interattivi di ogni tipo, per migliorare la comprensione, la lettura, la pronuncia e l’ascolto della lingua inglese
  • scaricare app per Smart TV, come Helen Doron TV, dove si possono trovare centinaia di contenuti, video e attività in inglese specifiche per ogni fascia di età

Scegliere corsi di inglese per bambini che funzionino non è facile

Imparare a parlare ed esprimersi in inglese può essere davvero sfidante per i più piccoli. Renderla un’attività divertente è il metodo migliore per motivarli e mantenere l’entusiasmo a lungo.

Un percorso formativo ben strutturato comprende contenuti interessanti e stimolanti per i bambini e strumenti validi a supporto, creati da pedagogisti ed esperti per rispondere anche alle necessità dei più piccoli.

Gli insegnanti giocano un ruolo fondamentale nel veicolare le informazioni nel modo migliore e creare un ambiente positivo e coinvolgente per tutti.


Canzoni, giochi, rime, video e attività sono parte integrante del metodo Helen Doron, che si basa proprio sulla componente ludica ed esperienziale per favorire un apprendimento naturale della lingua, senza sforzi.

L’utilizzo del rinforzo positivo, inoltre, permette agli studenti (anche ai più timidi) di non sentirsi inadeguati o incapaci, ma li stimola a impegnarsi sempre di più, migliorando la loro autostima.

Se stai cercando corsi di inglese per bambini, prenota una lezione dimostrativa gratuita, anche online!
Le classi si dividono per fasce d’età, per adattarsi ai bisogni e alle esigenze di ogni studente.

New call-to-action