Giochi in inglese per bambini: stimolano l’apprendimento?

1610 Views

Tempo di lettura: 4 minuti

giochi in inglese per bambini

Nell’ambito dell’apprendimento linguistico, servirsi di giochi in inglese per bambini può essere una strategia efficace? Ne parliamo nell’articolo di oggi, con alcuni consigli per i genitori che vogliono guidare i più piccoli alla scoperta di una seconda lingua.

Il ruolo dei giochi in inglese per bambini nell’apprendimento

A differenza di quello che si potrebbe pensare, approcciarsi fin da piccoli a una seconda lingua può essere un percorso naturale e spontaneo. È necessario però affidarsi agli strumenti giusti, che siano conformi all’età, alle esigenze e alle capacità di attenzione che un bambino può dedicare.

New call-to-action

Il gioco è uno strumento molto utile per l’apprendimento dell’inglese perché aiuta i più piccoli ad avvicinarsi in modo graduale a un mondo nuovo. Continua la lettura per scoprire come!

Applicare l’insegnamento ai giochi in inglese: i vantaggi

Come abbiamo anticipato, l’attività ludica è in grado di generare un’attitudine positiva al contesto di riferimento.

Il primo aspetto da sottolineare riguarda proprio la motivazione: giocando, un bambino sperimenta sensazioni di felicità e leggerezza, elementi alla base del divertimento. A sua volta, il sentimento di allegria favorisce un approccio naturale e spontaneo alle attività, quindi porta al loro svolgimento senza fatiche, difficoltà e stress.

Passiamo ora ai benefici dell’attività ludica per la socializzazione e la convivialità.

La maggior parte dei giochi prevede delle regole e, quindi, stimola l’attenzione per i dettagli, così come il rispetto nei confronti delle altre persone. La capacità di costruire relazioni sane è un presupposto imprescindibile per l’apprendimento, perché ogni occasione di confronto si trasforma in opportunità di conoscenza. Oltre allo scambio utile di esperienze, queste attività favoriscono l’immaginazione e la creatività, elementi essenziali per incrementare l’autostima e la fiducia in sé stessi.

Attraverso il gioco si esercita anche il problem solving, una competenza chiave per affrontare le sfide del futuro, sia scolastiche che professionali.

Un ultimo aspetto da considerare – non per importanza – riguarda l’età dei bambini: se da un lato approcciarsi a una seconda lingua fin da piccoli incrementa le probabilità di assimilarla in modo naturale, dall’altro lato un bimbo in tenera età non ha gli strumenti per studiarla. Il gioco è un escamotage per avvicinarsi a nuove nozioni senza che siano coinvolti stress, stanchezza ed eccessivo impegno.

Quindi, ora che sappiamo che il gioco stimola l’apprendimento perché influisce sulla memoria, il grado di attenzione, la capacità di concentrarsi e relazionarsi, quali sono quelli più efficaci per i più piccoli? Ecco alcuni esempi di attività ludiche orientate all’obiettivo.

Giochi di movimento

L’attività fisica promuove il rilascio di endorfine che contribuiscono a generare una sensazione di benessere e a combattere lo stress; applicata all’apprendimento, permette di vivacizzare il contesto, favorendo una miglior concentrazione e la percezione di assorbire le informazioni con naturalezza. Inoltre, attraverso il movimento, i bambini possono esprimersi in piena libertà. Un esempio di gioco in inglese è “un due tre stella”, che può essere condotto con l’aiuto di termini come go, run, stop.

giochi in inglese per bambini

Attività di arts&crafts

I lavori di arts&crafts non sono solo divertenti e utili per migliorare la creatività e l’immaginazione; di fatto, favoriscono l’assimilazione della lingua inglese in modo naturale, grazie alla possibilità di ascoltare e ripetere termini specifici. Per cogliere il duplice vantaggio divertimento/apprendimento da questa attività, si possono realizzare dei cootie catchers, ovvero degli origami, che riportano le istruzioni in inglese.

Pittura e disegno

Queste attività favoriscono la concentrazione e permettono di distrarsi e rilassarsi. Disegno e pittura si rivelano molto utili per imparare i nomi dei colori, ma è possibile spingersi oltre, imparando anche termini più tecnici, come cut up, tissue paper, dry, masterpiece.

Costruzioni

Lego, mattoncini e puzzle sono sempre molto amati dai più piccoli perché permettono di ricreare ambienti e oggetti diversi, stimolando così l’interesse; applicate all’apprendimento dell’inglese, le costruzioni aiutano ad assimilare nuovi vocaboli, migliorando le proprietà linguistiche.

Attività all’aria aperta

Anche i giochi più semplici possono essere proficui se pensati per l’apprendimento della lingua inglese; durante la bella stagione, è possibile sfruttare gli spazi all’aperto e organizzare delle attività che includano oggetti come palloni e corde. È importante che durante i giochi di gruppo si dialoghi in inglese, ad esempio invitando un compagno a passare la palla – kick me the ball – così da coniugare ancora una volta l’utile al dilettevole.

Cucinare

Anche se non si tratta propriamente di un gioco, le attività in cucina possono rivelarsi molto utili anche per la vita quotidiana; oltre ad essere un’opportunità di condivisione e apprendimento di nuovi termini in inglese, con la cucina si trasmettono rispetto, amore e dedizione.


centri Helen Doron integrano i giochi in inglese per bambini nelle attività formative con i più piccoli per cogliere tutte le opportunità di coinvolgimento e intrattenimento.

Vuoi saperne di più? Prenota una lezione dimostrativa gratuita!

1611 Views
giochi in inglese per bambini

Nell’ambito dell’apprendimento linguistico, servirsi di giochi in inglese per bambini può essere una strategia efficace? Ne parliamo nell’articolo di oggi, con alcuni consigli per i genitori che vogliono guidare i più piccoli alla scoperta di una seconda lingua.

Il ruolo dei giochi in inglese per bambini nell’apprendimento

A differenza di quello che si potrebbe pensare, approcciarsi fin da piccoli a una seconda lingua può essere un percorso naturale e spontaneo. È necessario però affidarsi agli strumenti giusti, che siano conformi all’età, alle esigenze e alle capacità di attenzione che un bambino può dedicare.

New call-to-action

Il gioco è uno strumento molto utile per l’apprendimento dell’inglese perché aiuta i più piccoli ad avvicinarsi in modo graduale a un mondo nuovo. Continua la lettura per scoprire come!

Applicare l’insegnamento ai giochi in inglese: i vantaggi

Come abbiamo anticipato, l’attività ludica è in grado di generare un’attitudine positiva al contesto di riferimento.

Il primo aspetto da sottolineare riguarda proprio la motivazione: giocando, un bambino sperimenta sensazioni di felicità e leggerezza, elementi alla base del divertimento. A sua volta, il sentimento di allegria favorisce un approccio naturale e spontaneo alle attività, quindi porta al loro svolgimento senza fatiche, difficoltà e stress.

Passiamo ora ai benefici dell’attività ludica per la socializzazione e la convivialità.

La maggior parte dei giochi prevede delle regole e, quindi, stimola l’attenzione per i dettagli, così come il rispetto nei confronti delle altre persone. La capacità di costruire relazioni sane è un presupposto imprescindibile per l’apprendimento, perché ogni occasione di confronto si trasforma in opportunità di conoscenza. Oltre allo scambio utile di esperienze, queste attività favoriscono l’immaginazione e la creatività, elementi essenziali per incrementare l’autostima e la fiducia in sé stessi.

Attraverso il gioco si esercita anche il problem solving, una competenza chiave per affrontare le sfide del futuro, sia scolastiche che professionali.

Un ultimo aspetto da considerare – non per importanza – riguarda l’età dei bambini: se da un lato approcciarsi a una seconda lingua fin da piccoli incrementa le probabilità di assimilarla in modo naturale, dall’altro lato un bimbo in tenera età non ha gli strumenti per studiarla. Il gioco è un escamotage per avvicinarsi a nuove nozioni senza che siano coinvolti stress, stanchezza ed eccessivo impegno.

Quindi, ora che sappiamo che il gioco stimola l’apprendimento perché influisce sulla memoria, il grado di attenzione, la capacità di concentrarsi e relazionarsi, quali sono quelli più efficaci per i più piccoli? Ecco alcuni esempi di attività ludiche orientate all’obiettivo.

Giochi di movimento

L’attività fisica promuove il rilascio di endorfine che contribuiscono a generare una sensazione di benessere e a combattere lo stress; applicata all’apprendimento, permette di vivacizzare il contesto, favorendo una miglior concentrazione e la percezione di assorbire le informazioni con naturalezza. Inoltre, attraverso il movimento, i bambini possono esprimersi in piena libertà. Un esempio di gioco in inglese è “un due tre stella”, che può essere condotto con l’aiuto di termini come go, run, stop.

giochi in inglese per bambini

Attività di arts&crafts

I lavori di arts&crafts non sono solo divertenti e utili per migliorare la creatività e l’immaginazione; di fatto, favoriscono l’assimilazione della lingua inglese in modo naturale, grazie alla possibilità di ascoltare e ripetere termini specifici. Per cogliere il duplice vantaggio divertimento/apprendimento da questa attività, si possono realizzare dei cootie catchers, ovvero degli origami, che riportano le istruzioni in inglese.

Pittura e disegno

Queste attività favoriscono la concentrazione e permettono di distrarsi e rilassarsi. Disegno e pittura si rivelano molto utili per imparare i nomi dei colori, ma è possibile spingersi oltre, imparando anche termini più tecnici, come cut up, tissue paper, dry, masterpiece.

Costruzioni

Lego, mattoncini e puzzle sono sempre molto amati dai più piccoli perché permettono di ricreare ambienti e oggetti diversi, stimolando così l’interesse; applicate all’apprendimento dell’inglese, le costruzioni aiutano ad assimilare nuovi vocaboli, migliorando le proprietà linguistiche.

Attività all’aria aperta

Anche i giochi più semplici possono essere proficui se pensati per l’apprendimento della lingua inglese; durante la bella stagione, è possibile sfruttare gli spazi all’aperto e organizzare delle attività che includano oggetti come palloni e corde. È importante che durante i giochi di gruppo si dialoghi in inglese, ad esempio invitando un compagno a passare la palla – kick me the ball – così da coniugare ancora una volta l’utile al dilettevole.

Cucinare

Anche se non si tratta propriamente di un gioco, le attività in cucina possono rivelarsi molto utili anche per la vita quotidiana; oltre ad essere un’opportunità di condivisione e apprendimento di nuovi termini in inglese, con la cucina si trasmettono rispetto, amore e dedizione.


centri Helen Doron integrano i giochi in inglese per bambini nelle attività formative con i più piccoli per cogliere tutte le opportunità di coinvolgimento e intrattenimento.

Vuoi saperne di più? Prenota una lezione dimostrativa gratuita!